OPEC. Troppa eccedenza di petrolio: rallentare la produzione

127

L’Opec+ prevede che il mercato globale del petrolio mostrerà un’eccedenza peggiore del previsto nel primo trimestre del 2022, che potrebbe dare al gruppo un altro motivo per mettere in pausa le aggiunte mensili di fornitura.

Secondo Reuters, l’Opec+ si aspetta ora un surplus di 2 milioni di barili al giorno (bpd) a gennaio, 3,4 milioni di bpd a febbraio e 3,8 milioni di bpd a marzo. Un documento interno analizzato dall’agenzia anglosassone, ha anche fornito le prime indicazioni sul pensiero dell’Opec+ riguardo al potenziale impatto della variante Omicron Covid sulla domanda globale di petrolio.

Attualmente, gli esperti del gruppo vedono l’impatto della nuova variante legato al jet fuel, soprattutto in Africa e in Europa. In seguito alla scoperta della nuova variante, infatti, molti paesi hanno vietato i voli dal Sudafrica e da altri paesi africani, alcuni, come Israele e il Giappone, hanno chiuso le frontiere ai visitatori stranieri, mentre altri, come il Regno Unito, hanno inasprito i requisiti per l’ingresso richiedendo a tutti i visitatori stranieri, indipendentemente dallo stato di vaccinazione, di fare un test Pcr e auto-isolarsi fino a quando non ottengono un risultato negativo. «Anche la domanda di carburante per il trasporto in Europa potrebbe essere colpita», dice il rapporto Opec+.

La nuova variante è emersa proprio mentre alcuni paesi europei hanno annunciato restrizioni più severe per contenere l’aumento del numero di casi di COVID, come la chiusura totale in Austria.

All’inizio di questa settimana, un’altro rapporto interno preparato per la riunione del comitato tecnico dell’Opec+ ha mostrato che le scorte globali di petrolio erano destinate a salire più velocemente l’anno prossimo di quanto previsto in precedenza, secondo Energy Intelligence.

Questo rapporto ha analizzato le condizioni del mercato petrolifero prima del crollo dei prezzi del petrolio di venerdì scorso come reazione alla variante Omicron, che ha fatto scendere il Brent Crude a 70 dollari e il Wti Crude sotto i 70 dollari al barile.

L’Opec e l’Opec+ iniziano mercoledì 8 dicembre le riunioni per discutere la politica di produzione per gennaio. L’Opec e il Comitato Tecnico Congiunto si incontreranno, e a seguire una riunione ministeriale del gruppo Opec+ al completo il 9 dicembre, dopo la quale saranno annunciate le decisioni.

Graziella Giangiulio