Giappone e Usa uniti nel Tpp

38

GIAPPONE – Tokyo 20/08/2013. Il 18 agosto, il ministro del Commercio nipponico Toshimitsu Motegi e l’omologo statunitense Michael Froman, hanno concordato di lavorare congiuntamente per la conclusione dei negoziati di partenariato trans-Pacifico entro la fine dell’anno.

L’Incontro si svolto prima della XIX sessione dei colloqui ufficiali tesi a creare una delle più grandi aree di libero scambio del mondo; i due hanno ribadito il loro impegno a centrare l’obiettivo fissato dai 12 membri del Tpp e fissato più di 3 anni fa.

Motegi ha detto, dopo l’incontro, che il governo giapponese ha deciso di «lavorare per la conclusione del negoziato entro quest’anno in modo costruttivo e efficace. Ci siamo impegnati a lavorare insieme».

All’inizio di agosto, Giappone e Stati Uniti hanno tenuto la prima sessione di negoziati commerciali bilaterali su automobili e barriere non tariffarie in parallelo con i negoziati Tpp.

Motegi ha annunciato che vuole accelerare anche i colloqui bilaterali.

Per la prima volta in Giappone, dal 19 agosto ufficialmente, in qualità di rappresentante commerciale degli Stati Uniti, Froman incontrerà altri membri del governo, tra cui il delegato Tpp, ministro Akira Amari, che sarà presente a una delle riunioni ministeriali alla prossima sessione in Brunei.

Giappone è diventato il 12° membro Tpp durante l’ultima sessione di luglio, ma è entrato ufficialmente solo alla fine della sessione. Questo significa che il meeting in Brunei dal 22 al 30 agosto sarà la prima sessione completa per Tokyo.

Membri Tpp sono: Australia, Brunei, Canada, Cile, Giappone, Malesia, Messico, Nuova Zelanda, Perù, Singapore, Stati Uniti e Vietnam.