MESSICO. Agenda ricca per i 150 anni di relazioni con l’Italia

91

Nella centenaria sede dell’Ambasciata del Messico in Italia si è svolta la Presentazione degli eventi celebrativi per il 150º anniversario delle relazioni diplomatiche fra Italia e Messico. Alla conferenza stampa, presieduta dall’Ambasciatore del Messico in Italia, Carlos García de Alba, hanno partecipato come ospiti d’onore il Sottosegretario al Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale d’Italia, Giorgio Silli, e l’onorevole e presidente della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei deputati, Federico Mollicone. Ad arricchire il parterre già illustre, la presidente della Camera di Commercio messicana in Italia, Letizia Magaldi, e il responsabile delle Relazioni internazionali di ANICA, Roberto Stabile.

Nel suo discorso l’Ambasciatore García de Alba ha ripresentato il ricco programma di celebrazioni ed eventi per il 2024, racchiusi in sette assi: politico-parlamentare, economico-imprenditoriale, culturale, accademico, consolare, comunitario e sportivo. Si è proceduto a esporre i punti salienti dei propositi per il 2024, presentando anche qualche novità e sorpresa rispetto a quanto già dichiarato a conclusione del 2023

Sicuramente in ambito politico ci sarà un incontro parlamentare Italia-Mexico, punto di partenza per il rafforzamento dei rapporti interparlamentari tra i due paesi, sulla scia delle visite del senatore italiano, Francesco Verducci, a Città del Messico, e del senatore messicano, Reyes Flores, in Italia. Anche la volontà di procedere alla VI Commissione Binazionale è molto forte. 

Sul piano economico-imprenditoriale irrinunciabile sarà il Business Forum, al fine di comprendere le opportunità di compenetrazione e collaborazione commerciale e d’investimento nei settori economici d’eccellenza dei due paesi, e similmente avverrà con le Missioni imprenditoriali, che si concentreranno su settori specifici. In ambito culturale l’agenda è davvero piena: la mostra di “Tlapitzalli: la forma del suono”, per presentare gli strumenti musicali preispanici del Messico a Roma presso le Scuderie del Quirinale dal 29 luglio al 15 settembre; il Concerto orchestrale e sonoro in doppia sede a Roma e Palermo; l’esposizione della Scultura “Alas de Mexico” di Jorge Marín a Firenze in una location da precisare; la mostra fotografica “Testimoni di una guerra”, relativa alla Rivoluzione Messicana del 1910 nel Museo di Roma in Trastevere nel mese di novembre; la coniazione di una medaglia commemorativa tra le Zecche dei due paesi, la presentazione VochoCento, un “alebrije” e in questo caso un ibrido della Fiat500 e del maggiolino della Volkswagen, la cui produzione venne spostata nel 1992 in Messico. Inoltre, ruolo di primo piano per il Messico nella prossima biennale di Venezia. In campo accademico si va dal Vertice dei Rettori del sistema bilaterale delle “Cattedre Messico”, per le quali si punta a quota 13 per il 2024, al 1° Incontro di Messicanisti e Italianisti presso l’Università La Sapienza di Roma dal 23 al 26 settembre, creando così una comunicazione orizzontale tra i due paesi, fino alla realizzazione del Centro Studi sul Messico. 

Imperdibili saranno anche la pubblicazione dei “Quaderni diplomatici sui 150 anni di relazioni Messico-Italia” e la presentazione del libro “Storia Minima del Messico”, prima edizione italiana del libro che ripercorre la storia del Messico. Sul lato consolare avverrà il primo incontro tra i Consoli onorari del Messico in Italia e di quelli dell’Italia in Messico previsto per giugno, fonte di scambio di esperienza, attività, buone pratiche e opinioni tra consolati di Messico, Italia, Malta, San Marino e Albania. Gli oltre 20 consoli attesi discuteranno a giugno anche di politiche di diaspora. In ambito comunitario, al fine di non perdere la memoria storica, si procederà al Dialogo testimoniale con membri storici della comunità messicana in Italia e c’è grande speranza che lo stesso possa avvenire, all’inverso, anche in Messico. Infine, in relazione allo sport ci saranno Conversazioni tra leggende, quelle dei mondiali di calcio del ’70, ’86 e ’90 per creare un momento di condivisione tra i grandi del calcio dei due paesi.

Dopo l’illustrazione dei grandi progetti per il 2024, il sottosegretario al Ministero degli Affari esteri italiano Silli, che si occupa anche dei rapporti con il Messico, ha condiviso le parole dell’Ambasciatore e ha voluto sottolineare l’importanza dei rapporti tra i due paesi, via via più in crescendo, come sancisce il fatto che il Messico è partner strategico per l’Italia. Ciò è confermato anche dalle sue due visite in Messico in un solo anno, durante le quali ha incontrato non soltanto le sue controparti messicane, ma perfino il presidente Andrés Manuel López Obrador in occasione della restituzione al Messico di antichissimi reperti archeologici. Il sottosegretario Silli ha lavorato molto per cambiare l’immagine stereotipata del Messico che, purtroppo, alcuni ambienti occidentali ancora conservano e ha messo molta enfasi sulla Camera di Commercio del Messico in Italia, evidenziando la centralità che avrà il Business forum in agenda.

Anche l’onorevole Mollicone ha evidenziato le opportunità e gli obiettivi raggiunti, dando molta importanza alla cultura nel rapporto tra i due paesi. In generale, si è parlato molto del lavoro del gruppo interparlamentare, guidato dal senatore Francesco Verducci, presidente del Gruppo di Amicizia bilaterale Italia-Messico dell’Unione Interparlamentare.

Il dialogo e i rapporti tra Italia e Messico stanno raggiungendo sempre nuove mete in diversi settori, segnale di una volontà di compenetrazione tra i due paesi, che non vuole fermarsi. Il ricco programma per il 2024 è specchio di questa volontà e il lavoro dell’Ambasciatore García de Alba e della sua squadra è incommensurabile. I risultati raggiunti, il lavoro in corso e le prospettive lo dimostrano e il 2024 sancirà nuovi passi in avanti nelle relazioni tra i due paesi.

Paolo Romano e Marta Felici

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/