INDONESIA. Litio per batterie Made in China

78

Il cinese Tsingshan Holding Group è tra gli ultimi arrivati nel settore del litio, settore unico per gli ingredienti delle batterie dei veicoli elettrici. Tsingshan, prevalentemente un produttore di acciaio inossidabile, è venuto fuori dal nulla diventando i poco tempo il primo produttore mondiale di nichel nel 2018 grazie al suo uso pionieristico di ghisa di basso grado. Insieme alla cinese Chengxin Lithium Group produrrà 60.000 tonnellate all’anno di prodotti chimici al litio in un impianto di lavorazione del litio in Indonesia, il primo simile impianto nel paese.

Aggiunto alla produzione di nichel e cobalto per batterie già in fase di sviluppo nelle sue strutture in Indonesia, le forniture di litio renderebbero Tsingshan un produttore su larga scala di tre ingredienti chiave necessari per EV e altre batterie ricaricabili, riporta AF. Per Tsingshan, il business delle batterie diventerà un nuovo core business.

La società cinese possiede il 35% del progetto, e Chengxin il 65%. I partner useranno i loro propri fondi per il 30% del finanziamento per l’impianto da 350 milioni di dollari, mentre il 70% proverrà da prestiti, secondo l’archiviazione. Nessuna data di inizio è stata data.

A differenza del nichel e del cobalto, che si trovano intorno alle operazioni di Tsingshan in Indonesia, nessun deposito di litio conosciuto viene estratto nel paese. Ciò significa che i partner dovranno cercare oltreoceano per la fornitura di minerali ricchi di litio come lo spodumene per alimentare l’impianto.

La concorrenza è spietata; la Chengxin ha detto che avrebbe «lavorato con i partner per garantire la fornitura di materie prime per il progetto», notando che era ancora in una fase iniziale. L’azienda con sede a Shenzhen ha sottolineato di aver recentemente ampliato la sua base di risorse a monte attraverso acquisizioni in Argentina e Zimbabwe. Ha anche una partecipazione in Huirong Mining, che sta esplorando una miniera di litio nella provincia cinese di Sichuan.

Tsingshan stesso sta puntando ad una produzione annuale di 24.000 tonnellate di carbonato di litio equivalente in Argentina, dopo aver collaborato con la francese Eramet ed è impostato per produrre materiali per batterie al litio e ferro fosfato in Indonesia con Jiangsu Lopal Tech Co Ltd. La vicinanza dell’Indonesia all’Australia aiuterà anche, dicono gli esperti. L’Australia è di gran lunga il più grande fornitore di spodumene al mondo e si prevede che guiderà il 51% dell’aumento globale della fornitura di materie prime di litio nel 2020-25, riporta S&P

Il litio di Tsingshan farebbe anche avanzare le ambizioni del governo dell’Indonesia di diventare un attore principale nella catena di approvvigionamento EV, dopo i grandi investimenti nel paese da parte dei produttori di batterie LG Chem Ltd e Contemporary Amperex Technology Co Ltd. L’Indonesia mira a produrre 140 gigawattora di batterie entro il 2030, mentre avrebbe bisogno di circa 35 miliardi di dollari di investimenti per sviluppare un ecosistema EV, che comprende EV, impianti di batterie, stazioni di ricarica, riciclaggio delle batterie e strutture di scambio, in cinque a 10 anni.

Antonio Albanese