Vilnius scioglie il cappio energetico

83

LITUANIA – Vilnius. La Lituania utilizzerà la sua presidenza UE per far presente agli altri Stati Membri dell’Unione Europea i problemi che la Lituania ha in materia di approvvigionamento elettrico ma che in generale l’Europa ha nel suo insieme. 

 

«Abbiamo una grande opportunità di presentare proposte e la Commissione europea di prendere decisioni. A nove anni dall’ingresso nell’Unione europea, la Lituania resta fortemente dipendente in termini di energia, e questo limita la sua capacità di competitività. «Jaroslav NEVEROVIČ, ministro per l’energia, ha detto durante una discussione durante i lavori della camera di commercio statunitense in Lituania che l’Obiettivo dell’UE è quello di porre fine alle isole energetiche entro il 2015». L’energia «sarà una priorità. Prima di tutto, perché questo è il mercato interno europeo. Ciò dovrebbe migliorare la sicurezza e la competitività per i consumatori europei», ha detto. La Lituania terrà presidenza di turno dell’Unione europea nel secondo semestre di quest’anno.