CHIPWAR. Washington stanzia miliardi di dollari per TSMC Arizona

31

Il principale produttore mondiale di chip TSMC – Taiwan Semiconductor Manufacturing Company – ha ricevuto miliardi di dollari in sovvenzioni e prestiti a basso costo per creare un impianto che produrrà chip per computer avanzati a Phoenix, in Arizona.

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha dichiarato lunedì che assegnerà all’unità statunitense di TSMC un sussidio di 6,6 miliardi di dollari e fino a 5 miliardi di dollari in prestiti governativi a basso costo, riporta AF.

I funzionari hanno affermato che TSMC ha accettato di espandere l’investimento pianificato da 25 a 65 miliardi di dollari e di aggiungere un terzo stabilimento in Arizona entro il 2030. L’azienda taiwanese produrrà i chip da 2 nanometri più avanzati al mondo nel suo secondo stabilimento in Arizona che dovrebbe iniziare la produzione. nel 2028, hanno detto.

“Questi sono i chip che sono alla base di tutta l’intelligenza artificiale, e sono i chip che sono componenti necessari per le tecnologie di cui abbiamo bisogno per sostenere la nostra economia, ma francamente, un apparato militare e di sicurezza nazionale del 21° secolo”, ha detto il segretario al Commercio Gina Raimondo in una dichiarazione.

TSMC, che è uno dei principali fornitori di Apple e Nvidia, aveva precedentemente annunciato l’intenzione di investire 40 miliardi di dollari in Arizona. La società prevede di iniziare la produzione in grandi volumi nel suo primo stabilimento statunitense entro la prima metà del 2025, hanno affermato i funzionari del Commercio.

L’investimento di oltre 65 miliardi di dollari da parte di TSMC è il più grande investimento diretto estero in un progetto completamente nuovo nella storia degli Stati Uniti, ha affermato il dipartimento.

Nel 2022, il Congresso ha approvato il Chips and Science Act per incrementare la produzione nazionale di semiconduttori con 52,7 miliardi di dollari in sussidi alla ricerca e alla produzione. I legislatori hanno inoltre approvato un’autorità di prestito governativo di 75 miliardi di dollari.

TSMC Arizona si è inoltre impegnata a sostenere lo sviluppo di capacità di confezionamento avanzate attraverso partner negli Stati Uniti per consentire ai clienti di acquistare chip avanzati realizzati interamente sul suolo statunitense, ha affermato il dipartimento, aggiungendo che il 70% dei clienti di TSMC erano aziende statunitensi.

L’amministratore delegato di TSMC CC Wei ha affermato che la società aiuterà le aziende tecnologiche statunitensi a “liberare le loro innovazioni aumentando la capacità di tecnologia all’avanguardia attraverso TSMC Arizona”.

Si prevede che i progetti creeranno 6.000 posti di lavoro diretti nel settore manifatturiero e 20.000 posti di lavoro nell’edilizia. Il dipartimento ha affermato che 14 fornitori diretti intendono costruire o espandere gli stabilimenti statunitensi di TSMC.

A pieno regime, le tre fabbriche di TSMC in Arizona produrranno decine di milioni di chip all’avanguardia in smartphone 5G/6G, veicoli autonomi e server di data center AI, ha affermato il dipartimento.

Attraverso i suoi stabilimenti in Arizona, TSMC supporterà clienti chiave come Apple, Nvidia, Advanced Micro Devices e Qualcomm. 

Maddalena Ingrao 

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/