Ucraina: Bielorussia si offre per mediare

30

RUSSIA – Mosca. 10/05/14. Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha dato la propria disponibilità al presidente russo Vladimir Putin a coordinare, congiuntamente con la Russia, le attività per risolvere la questione in Ucraina.  

 

«Mi piacerebbe, dietro le quinte, parlare apertamente della situazione in Ucraina e in qualche modo coordinare le nostre azioni. Perché questa crisi probabilmente non finirà domani e vi sarà una diretta influenza sia sulla Bielorussia che sulla Russia» , ha detto Lukashenko durante un incontro con Putin a Mosca.

Il Presidente Putin, l’8 maggio, si è incontrato con i leader per parlare del trattato di sicurezza Organization (Csto) dei paesi membri – Armenia , Tagikistan , Kirghizistan e Bielorussia -. Paesi che hanno osservato le esercitazioni militari russe,hanno discusso di difesa nazionale e discussi temi comuni, tra cui la crisi in Ucraina.

La Bielorussia è stato uno dei primi paesi a riconoscere la riunificazione della Russia con Crimea. 

Lukashenko ha anche condannato le recenti azioni militari delle autorità di Kiev, che ha portato alla morte di decine di cittadini a partire dalla fine di aprile. Il bilancio delle vittime più alto è stato registrato il 2 maggio a Odessa, città portuale meridionale dell’Ucraina, dove 46 persone sono state uccise e 214 sono state ferite in un incendio nella casa del Sindacato.