TURCHIA. Ankara progetta da sola il suo sistema di lancio navale verticale

115

L’azienda della difesa turca Roketsan svilupperà un sistema di lancio verticale per la prima fregata costruita in Turchia, dopo che le sanzioni americane hanno interrotto i piani originali di approvvigionamento, ha detto il funzionario dell’acquisizione delle piattaforme navali Alper Kose ripreso da Defense News.

Il futuro Mdas, che sta per Milli Dikey Atim Sistemi (o in inglese, National Vertical Launch System), deve equipaggiare la Tcg Istanbul, la nave principale delle fregate di classe I della Turchia. Il sottosegretario turco della Difesa, Ismail Demir, aveva annunciato il 23 gennaio alla cerimonia di varo della nave da guerra che sarebbe stata dotata di un Vls fatto in Turchia. Finora non era chiaro chi avrebbe prodotto il sistema nazionale di lancio missilistico e quali sarebbero state le sue specifiche.

Il governo aveva inizialmente previsto di installare il Vls Mk 41, prodotto dalla ditta americana Lockheed Martin. Tuttavia, le sanzioni imposte alla Turchia attraverso il Countering America’s Adversaries Through Sanctions Act hanno impedito la vendita del MK 41 Vls.

Kose, che guida l’unità di piattaforme navali presso l’agenzia di approvvigionamento della Difesa presidenza delle Industrie della Difesa, o Ssb, ha detto che il governo ha chiesto al produttore di missili Roketsan di sviluppare un Mdas.

L’Mdas turco sarà simile all’Mk 41, con alcune differenze strutturali, come l’altezza. L’Mdas sarà lungo 8 metri – 30 centimetri più lungo dell’Mk 41. Sarà in grado di imbarcare e lanciare missili fatti in Turchia, compresa la classe di missili terra-aria Hisar e i missili antinave Atmaca.

Non ci sono dati sul costo del progetto. L’Mdas era inizialmente previsto per equipaggiare il futuro cacciatorpediniere da guerra aerea di classe TF2000, programmato per entrare in servizio con la Marina turca entro il 2027. Tuttavia, i piani sono cambiati a causa delle sanzioni, e l’Ssb ha accelerato il progetto. Secondo l’agenda dell’Ssb, la prima fregata di classe I dovrebbe entrare in servizio nel 2023.

Le varianti Mdas dovrebbero lanciare due armi turche attualmente in fase di test: il missile di difesa aerea a lungo raggio Siper, o Hisar-U, e il missile da crociera Gezgin destinato a missioni di attacco tattico al suolo.

Tommaso Dal Passo