RUSSIA. Ecco come l’esercito russo si farà strada verso l’Ucraina

582

La regione del Donbas dell’Ucraina orientale è il probabile campo di battaglia se la Russia iniziasse le sue manovre cinetiche contro Kiev. Oltre ad aver ammassato carri armati e artiglieria al confine, ci sono anche gli ingegneri militari e i loro veicoli come il Bat2. Si tratta di un veicolo per l’ingegneria da combattimento da 40 tonnellate che può scavare un percorso attraverso tutte le foreste più fitte.

La configurazione del Donbas fatta di foreste di pini e siti industriali in rovina, strade trascurate, complica la mobilità di difensori e attaccanti, ma favorisce i difensori che possono scavare trincee tra alberi e vecchie fabbriche.

I carri armati potrebbero fare fatica ad attraversare gran parte del Donbas e questo è il lavoro degli ingegneri di combattimento dell’esercito russo, a bordo dei Bat-2 per liberare i sentieri per le truppe d’assalto. Il Bat-2 ha una lama apripista, un puntale sradicatore, una gru da due tonnellate e un compartimento per otto persone sullo scafo inferiore e la sospensione di un carro armato T-64.

Nella dottrina dell’esercito russo, gli ingegneri uniti al gruppo tattico di un battaglione formano un “distaccamento di supporto al movimento”, Oтряд обеспечения движения – OOD, l’acronimo russo, che segue la prima linea di carri armati. Ogni OOD ha quattro Bat-2, riporta Forbes.

«La missione dell’OOD è di muoversi dietro la guardia avanzata o il distaccamento avanzato (circa due ore prima del corpo principale) per condurre la ricognizione degli ingegneri e migliorare l’asse di avanzamento riempiendo crateri, costruendo bypass, migliorando sezioni accidentate, colmando piccole lacune o riparando ponti e liberando i percorsi attraverso campi minati», prosegue Forbes: «Se la marcia dovesse culminare in un attacco, l’OOD si muove dietro il primo echelon che attacca o prepara un percorso per l’impegno del secondo echelon».

I Bat-2 sono leggermente corazzati e quindi vulnerabili all’artiglieria nemici. I Bat-2 aiutano a liberare i percorsi per i carri armati e i veicoli da combattimento della fanteria, ma si affidano anche ai carri armati e ai veicoli da combattimento per proteggerli mentre lavorano.

I Bat-2 sono già nella regione: erano nel Donbas nel 2015 e di nuovo nel 2019 e sui social media è uscito a dicembre 2021 un video di un treno che trasportava un Bat-2 e altri veicoli di ingegneria militare, diretti verso il confine tra Russia e Ucraina.

Antonio Albanese