Lufthansa vola a Sochi

34

RUSSIA – Sochi 14/6/13. Lufthansa ha dato il via alle prenotazioni per i nuovi voli diretti che collegheranno Francoforte a Sochi in occasione delle Olimpiadi invernali.

Il 24 Gennaio 2014 cominceranno le tratte quotidiane della compagnia tedesca verso la città del Caucaso, e proseguiranno continuativamente fino al 28 Febbraio. I prezzi sono alquanto sconfortanti, dal momento che non sono previste offerte speciali nella classe Economy, presenti invece per i voli di quest’estate. Una sola tratta costa dagli 825 dollari fino a 1390, per un minimo di 1650 dollari per andata e ritorno; più di 300 dollari in più della compagnia franco-olandese KLM e la statunitense Delta AirLines, che ha predisposto voli da Los Angeles. Non c’è quindi da stupirsi se sono ancora disponibili vari posti su molti voli, e che non ci sia stato subito il tutto esaurito. Tuttavia, Lufthansa permette di risparmiare ben quattro ore di viaggio sulle dieci complessive, in quanto evita di dover passare per Mosca, fermata obbligatoria per qualsiasi altro mezzo di collegamento. È questo decisamente un punto a favore per tutti coloro che si recheranno lì per lavoro o per vivere dal vivo solo una parte dei Giochi, e le prenotazioni procedono quindi velocemente. In data 12 Giugno era rimasto un solo posto di andata per il 23 Febbraio, giorno della cerimonia di chiusura, al prezzo di 1390 dollari.

Lufthansa non è l’unica compagnia che ha organizzato tratte speciali in onore delle Olimpiadi. Anche Virgin Atlantic sta predisponendo varie rotte, che  partendo da Los Angeles e Miami arrivano in Russia via Londra. Per il momento però non ha messo alcuna tariffa vantaggiosa per i voli di Febbraio, non riuscendo a rappresentare una vera concorrenza per la principale compagnia russa Aeroflot, che mette a dispone un servizio diretto con Sochi.

Sono quindi queste le principali compagnie che si sono interessate all’evento per allargare il loro mercato. Un numero decisamente limitato, dovuto al fatto che nonostante il nuovo aeroporto internazionale di Sochi sia una dei più moderni esistenti, non è riuscito comunque a garantire un numero di passeggeri sufficienti per rendere vantaggiosi gli investimenti. La stessa Austria Airlines aveva aperto una tratta diretta Vienna-Sochi, per interrompere però i voli già il 30 Marzo 2012. L’aeroporto di Sochi è stato infatti ristrutturato e completato negli ultimi mesi, come parte del progetto di ristrutturazione delle infrastrutture in onore dei Giochi. I due soli Terminal di cui disponeva, uno per i voli interni con una capacità di 800 passeggeri per ora, e uno per i voli internazionali con 130 passeggeri per ora, non erano decisamente sufficienti per ospitare l’evento. Il nuovo Terminal, finanziato dalla società austriaca Strabag, potrà invece permettere il passaggio di ben 1600 passeggeri l’ora.