Inflazione argentina al 27%

37

Le aspettative sull’inflazione argentina a 12 mesi si sono attestate al 27 per cento secondo uno studio dell’università Torcuato di Tella (Utdt).

L’università ha pubblicato il suo studio mensile sull’inflazione del Paese. I suoi dati affermano che la media è caduta al 27 per cento, con una perdita del 30 per cento per ognuno dei trascorsi sette mesi. La differenza tra i dati ufficiali Indec e quelli del centro è del 17 per cento. 

Il professor Guido Sandleris, direttore del Centro di analisi finanziaria dell’università e già consulente del governo, ha dichiarato a commento che: «I dati forniti fino ad ora dal governo sono privi di fondamento, stante il gap registrato (…) le previsioni sull’inflazione per i prossimi 12 mesi restano praticamente immutate per tutto il Paese.

Secondo l’Indec il dato sull’inflazione si attesterebbe al 10%. La credibilità dell’istituto nazionale è stata da lungo tempo messa in discussione da quando, nel 2007, i tecnici furono sostituiti da amministratori di nomina politica, suscitando i dubbi del Fmi e di altre istituzioni internazionali.