Dubai si avvicina a Putin

932

Mentre il costo del gas in Europa è salito +49%, per la prima volta dal 22 dicembre oltre 2.199,9 dollari, l’euro alla borsa di Mosca è salito sopra i 122 rubli un nuovo massimo storico. Oggi è previsto l’incontro di Putin con il capo dell’Unione russa degli industriali e degli imprenditori. Moody’s ha messo in lista i rating di 51 società russe per la revisione con possibilità di downgrade.

Ci sono molte parti del mondo che attendono i cittadini russi a braccia aperte tra questi: Turchia, Egitto e Tunisia, a dirlo Rostourism. La Cina ha confermato che non intende aderire a sanzioni unilaterali contro la Russia, manterrà la cooperazione finanziaria con tutte le parti, ha affermato il regolatore cinese.

Tra i paesi che stanno diventando amici della Russia, gli Emirati Arabi Uniti, i quali dopo le parole del nostro Ministro per gli Esteri, Luigi di Maio, ci hanno cacciato dalla base militare sul suolo emiratino.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno fatto una dura campagna per un posto nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU nella spinta internazionale del paese per evidenziare il 50° anniversario della sua formazione. Ma ha ottenuto più di quello che si aspettava con la guerra della Russia contro l’Ucraina. La federazione degli sceiccati si è infatti, astenuta in un voto del Consiglio di Sicurezza alla fine della scorsa settimana, condannando l’invasione di Mosca. Gli Emirati ora coprono attentamente le loro dichiarazioni per evitare di irritare un paese cruciale per la sua economia mentre cerca di scrollarsi di dosso la pandemia del coronavirus.

Nel frattempo, gli Stati Uniti hanno fatto pressione sugli Emirati Arabi Uniti per alzare la loro voce contro Mosca. Ma per gli emiratini, sarebbe un grande rischio sconvolgere la Russia, che è diventata un importante partner commerciale, una fonte di turisti per gli Emirati Arabi Uniti e una potenza militare in tutto il Medio Oriente.

Tra le folle che si riversano sulle spiagge e nei locali notturni di Dubai in mezzo alla pandemia, i russi hanno costituito il terzo mercato di provenienza dei turisti nel 2021. Per l’emirato settentrionale di Ras al-Khaimah, i russi hanno rappresentato nel 2021 il loro mercato turistico numero uno. La Russia rimane anche un acquirente importante nel mercato immobiliare di Dubai – che ha anche attirato l’attenzione di coloro che cercano di sovvertire le sanzioni internazionali.

Per ora, però, gli emiratini sembrano comportarsi come l’India nell’astenersi attentamente dal criticare la Russia. Nello spiegare l’astensione del suo paese, l’ambasciatore emiratino Lana Zaki Nusseibeh ha descritto il voto come una “conclusione scontata”, riferendosi probabilmente al potere di veto della Russia.

Israele, che ha riconosciuto diplomaticamente gli Emirati Arabi nel 2020, allo stesso modo ha rilasciato dichiarazioni caute dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Israele non vuole interrompere la sua tranquilla intesa con Mosca che gli permette di effettuare attacchi aerei contro obiettivi legati all’Iran in Siria.

Antonio Albanese