COREA DEL NORD. Alta volatilità dei cambi: Pechino chiede a Washington

110

La Corea del Nord si trova di fronte a una maggiore volatilità dei tassi di cambio e dei prezzi delle merci, ha detto il 5 luglio il ministero dell’Unificazione sudcoreano, in mezzo a sfide economiche alimentate dal protrarsi della pandemia di coronavirus: «Il governo sta tenendo d’occhio la volatilità dei principali indici economici, compresi i prezzi delle merci e il cambio di valuta (…) Crediamo che tali indici siano diventati più volatili di recente», ha detto il Ministero.

La Corea del Nord sembra fare sforzi per affrontare la situazione del coronavirus, mentre cerca di ammorbidire il colpo sull’economia, dato che gli sforzi prolungati dell’antivirus hanno influenzato «la vita della gente in qualche misura», riporta Yonhap. A giugno, il leader nordcoreano Kim Jong-un ha riconosciuto che il paese sta affrontando una “tesa” carenza di cibo.

La Corea del Nord è nota per le carenze croniche di cibo, che sembrano essere state aggravate dai tifoni della scorsa estate e dalle inondazioni che hanno devastato le principali aree agricole. La Corea del Nord potrebbe trovarsi di fronte a una carenza di cibo di circa 1,3 milioni di tonnellate quest’anno. Il consigliere di Stato cinese e ministro degli Esteri Wang Yi ha criticato gli Stati Uniti per le presunte minacce militari alla Corea del Nord, chiedendo una risoluzione dei problemi della penisola coreana attraverso il dialogo e la negoziazione.

Secondo il ministero degli Esteri cinese il 4 luglio, Wang ha fatto l’appello il giorno precedente in un discorso al Forum Mondiale della Pace organizzato dalla Tsinghua University. Secondo quanto riposta Kbs World, il diplomatico ha esortato Washington a riflettere sulle continue pressioni e minacce che ha esercitato sulla Corea del Nord negli ultimi decenni.

Wang ha poi sottolineato per una risoluzione pacifica delle questioni della penisola attraverso il dialogo e i negoziati. Per quanto riguarda il recente viaggio in Corea del Sud del rappresentante speciale degli Stati Uniti per la Corea del Nord Sung Kim, Wang ha detto che la Cina sostiene tutte le mosse che contribuiscono alla pace e alla stabilità nella penisola.

Luigi Medici