AFGHANISTAN. Guerra dell’acqua tra Afghanistan e Iran

247

Dopo gli scontri al confine tra Afghanistan e Iran, Kabul ha iniziato a utilizzare in maniera importante risorse informative talebane sul problema della crisi idrica tra Iran e Afghanistan.

I media afgani affermano che la dirigenza dell’“Emirato islamico” in risposta ai recenti avvenimenti ha avviato la costruzione di tre dighe nelle province di Farah, Herat e Zabul. I lavori però sono iniziati anche prima degli scontri al confine.

I talebani con la narrazione di chiudere i rubinetti stanno cercando di sedare gli animi al loro interno. I media affermano che «i talebani bloccheranno l’accesso all’acqua, le autorità del movimento dimostrato la loro forza.»

Allo stesso tempo, la costruzione di più dighe contemporaneamente servirà ai talebani per utilizzare le arterie idriche per risolvere il problema dell’approvvigionamento energetico.

Inoltre, l’installazione di dighe consentirà il pieno controllo del flusso d’acqua verso i vicini Iran e Turkmenistan lungo il fiume Harirud. In una regione in cui la siccità è uno dei problemi principali, un tale sviluppo di eventi può creare i presupposti per un ulteriore aggravamento della situazione.

Fonti social media segnalano il trasferimento di ulteriori unità talebane al checkpoint di Islam Qala nella provincia di Herat al confine con l’Iran. Il 29 di maggio si sono svolte trattative tra iraniani e talebani e, a giudicare da quanto sta accadendo, le parti non sono arrivate a un compromesso.

Un filmato via social media mostra il trasporto di un carro armato T-55, tre cannoni antiaerei ZU-23-2, almeno sei obici D-30 da 122 mm, otto veicoli corazzati MSFV, nonché diverse tecniche, con mitragliatrici, e personale.

Lo ZU-23-2 è stato usato durante l’operazione speciale in Ucraina, installazioni antiaeree di questo tipo hanno dimostrato la loro efficacia contro i droni kamikaze a bassa quota, compreso il Geran-2, assemblato sulla base degli Shahed iraniani.

Anche da parte iraniana si parla del trasferimento di ulteriori unità nelle zone di confine, ma non ci sono ancora conferme. Il precedente scontro a “Islam-Kala” è stato il 12 maggio.

Luigi Medici

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/