VENEZUELA. Total non lascia Caracas

308

La Total non intende rinunciare alla sua presenza in Venezuela, malgrado la crisi economica che sta paralizzando la produzione di petrolio ed ostacolandone il funzionamento a monte.

«Le operazioni Total in Venezuela continuano, malgrado una prospettiva difficile dovuta alla mancanza di personale, di acqua e di energia nel paese», ha detto l’Ad Total, Patrick Pouyanne, durante l’International Oil Summit di Parigi, ripreso da Platts. 

«Il campo di Petrocedeno, in cui Total ha un interesse del 30%, ha visto scendere la produzione di quasi il 40% a causa dell’attuale situazione politica ed economica del paese. La produzione di Petrocedeno nell’Orinoco Oil Belt è attualmente di circa 70.000 b/g rispetto a una capacità di 120.000 b/gn (…) Abbiamo un numero limitato di personale espatriato a causa di problemi di sicurezza (…) Non ci arrendiamo. Siamo rimasti nonostante la difficile situazione», ha detto Pouyanne. 

L’attuale produzione petrolifera del Venezuela è prossima ai minimi trentennali e a meno della metà dei livelli del 1999. «C’è una mancanza di operatori, una mancanza di soldi da parte di Pdvsa. Non ci sono abbastanza persone per collegare i pozzi. Ma c’è un potenziale di recupero a 120.000 b/d se ci trovassimo in una situazione normale».

Pouyanne ha inoltre dichiarato che anche la produzione di gas dal giacimento di Yucal Placer ha registrato un netto calo della produzione: «Il nostro progetto sul gas continuerà a produrre nonostante il declino”.

Nel suo ultimo report, ripreso dal Diario de Caracas, il Fondo monetario internazionale prevede un’inflazione di circa 14.000% in Venezuela quest’anno e un calo del prodotto interno lordo del 15% e del 6% nel 2019, secondo il World Economic Perspectives.

Il Fondo ha quindi previsto una contrazione del Pil venezuelano del 9% per quest’anno e del 4% per il 2019, calo che ora sale di sei e due punti rispettivamente.

Inoltre, il rapporto rileva il significativo calo della produzione petrolifera nazionale, che ha prodotto 2,38 milioni di barili al giorno di petrolio greggio nel 2016 e 2,10 miliardi di barili nel terzo trimestre del 2017.

Graziella Giangiulio