INDIA. Chi produrrà il nuovo trasporto militare indiano?

139

Il Financial Express, quotidiano economico dell’India, ha riferito che il governo probabilmente deciderà sullo sviluppo del programma “fanteria del futuro” entro la fine di luglio. Mosca ha una buona probabilità di aggiudicarsi l’appalto, ma per farlo dovrà condividere la più recente tecnologia del settore della difesa.

Il giornale afferma che possibili partner stranieri per le società indiane sono la russa Rosoboronexport, la statunitense General Dynamics e la tedesca Rheinmetall. Il progetto indiano prevede la progettazione locale e la produzione di veicoli per il trasporto di fanteria, sia con cingoli che ruotati.

I nuovi veicoli devono sostituire i Bmp di epoca sovietica attualmente in servizio con le forze terrestri indiane. Il progetto precede una maggiore capienza di trasporto e una maggiore resistenza a Ied e mine.

Oltre alle società russe, statunitensi e tedesche, Delhi ha già avviato negoziati con società francesi, israeliane, sudcoreane e britanniche, riporta Sputnik. Pur essendo nato come progetto autoctono, le imprese indiane hanno iniziato rapidamente a parlare di partenariati con società straniere. Il progetto è stato ripetutamente bloccato e riavviato, con il ministero della Difesa indiano apparentemente incapace di trovare un design adeguato per il nuovo mezzo.

Mosca sarebbe in pole position perché i costruttori di veicoli corazzati russi hanno una grande esperienza sia con modelli a cingoli che a ruote. L’opzione tedesca, prosegue l’agenzia russa, sarebbe probabilmente troppo costosa, con un costo di circa 7 milioni di euro; per quanto riguarda l’opzione russa, il principale punto debole della produzione di Mosca è che i nuovi modelli non sono ancora stati ampiamente adottati nelle forze armate russe.

Gli Stati Uniti potrebbero finire per essere scelti in base a considerazioni politiche. Le imprese della Difesa americane hanno il vantaggio aggiunto del fatto che le aziende indiane stanno già collaborando con loro per definire il loro nuovo concetto di veicolo. Questo progetto sembra comunque avere una priorità bassa per Delhi, rispetto ad altri sistemi di armi come nuovi aerei e sottomarini.

Maddalena Ingrao