INDIA. Nuova Delhi entra nello SCO

135

Il vertice Sco 2017 si apre oggi ad Astana, capitale del Kazakhstan. Il gruppo, fondato nel 2001 a Shanghai, comprende Cina, Kazakistan, Kirghizistan, Russia, Tagikistan e Uzbekistan. Afghanistan, Bielorussia, India, Iran, Mongolia e Pakistan hanno uno status di osservatore.

Questo vertice è particolarmente importante per l’India e per il Pakistan, perché saranno ammesse formalmente nel gruppo. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying spera che l’ammissione di New Delhi e Islamabad come membri a pieno titolo contribuisca a migliorare le loro relazioni bilaterali, riporta il quotidiano First Post.

Lo Sco è stato fondato con l’obiettivo di rafforzare le relazioni tra gli Stati membri e di promuovere la cooperazione negli affari politici, in economia e nel commercio. La Cina spera che l’India e il Pakistan risolvano anche i loro legami e mantengano lo spirito dello Sco dopo la loro ammissione.

Pechino non farà alcun tentativo di internazionalizzare le controversie bilaterali dei due paesi. Nel vertice del 2015 a Ufa in Russia, il gruppo aveva formalmente adottato una risoluzione che ha avviato la procedura per ammettere l’India e il Pakistan nella Sco. Entrambi i paesi hanno firmato il Memorandum of Obligations per unirsi all’organizzazione lo scorso anno. Con l’inclusione dei due paesi, Sco diventerà l’organizzazione regionale con la più grande area che coinvolge la più grande popolazione.

Il primo ministro indiano Narendra Modi dovrebbe anche incontrarsi, il 9 giugno, con il presidente cinese Xi Jinping, a margine del vertice, nell’obiettivo di stabilizzare i legami. Questa sarà la prima volta che i leader si incontrano poiché Nuova Delhi si è astenuto dal partecipare al forum di Pechino. Modi, riporta Sarkaritel, spera di trovare aiuto nella lotta al terrorismo internazionale e aiuti allo sviluppo.

I membri dello Sci dovrebbero anche sostenere l’iniziativa Obor (One Belt – One Road) della Cina, cioè la nuova Via della Seta. La Cina sostiene anche l’adesione dell’Iran al blocco di sicurezza Sco e l’argomento dovrebbe essere discusso. Lo Sto ha rifiutato di avviare l’ingresso dell’Iran l’anno scorso, nonostante una richiesta da parte della Russia che sostiene Teheran.

È comunque escluso un incontro tra Modi e il suo omologo del Pakistan Nawaz Sharif. Il premier pakistano, tuttavia, si aspetta di incontrare altri leader partecipanti, tra cui il presidente russo Vladimir Putin.

Lucia Giannini