COREA DEL NORD. Pyongyang impazzisce per il pane bianco

130

Il numero di consumatori della Corea del Nord che acquistano pane nei jangmadang, mercati, è in aumento. Secondo quanto riporta Daily Nk, il pane sta aumentando in popolarità come alimento per il pranzo e offerto dalle autorità in occasione di eventi ufficiali. La domanda di pane sarebbe particolarmente elevata quando fa freddo. Per chi è in movimento o deve sopportare il freddo, il pane è meglio di riso freddo.

In Corea del Nord si fa il pane in casa, però alcune aziende vendono pane prodotto nelle fabbriche. Queste fabbriche sono riconosciute dalle autorità, ma i commercianti che vendono pane fatto in casa non hanno alcun tipo di licenza. Nonostante questo, il pane fatto in casa tende a vendersi rapidamente nei mercati, così come prodotti alcolici fatti in casa, snack e caramelle che sono fabbricati e venduti senza licenza.

Alcuni dei più ricchi nordcoreani stanno aggiungendo alla domanda di pane quello prodotto in Corea del Sud. Il pane integrale e il pane nero dalla Corea del Sud stanno diventando particolarmente popolari. Addirittura sarebbe stato scoperto un contrabbandiere di pane e muffin integrali al cioccolato, cioè contrabbandiere di pane e cioccolato.

Naturalmente, l’abitudine a mangiare pane in Asia è arrivata inizialmente dall’Occidente; ma il pane è divenuto negli anni un successo in Corea del Sud e i nord coreani che guardano di nascosto film sudcoreani hanno appreso di questa moda.

In relazione a questo picco di domanda, le imprese statali nordcoreane stanno entrando prepotentemente nel settore della panificazione, senza però produrre prodotti popolari. Tutti infatti ammettono che il pane prodotto dalla Corea del Sud-prodotto è il migliore. Ed infatti lo si può trovare nei grandi magazzini e nei mercati e se fossero finite le scorte, riporta il giornale, i commercianti chiedono ai loro contatti cinesi di reperirlo.

I prezzi del pane a Pyongyang variano: all’Indipendence Department Store su Independence Road, un pacchetto di cinque di pani integrali prodotta dalla KumCup è venduto per 19000 Kpw; cioè circa 4000 Kpw a panino. Un singolo sacchetto di pane costa come 4 chilogrammi di riso: un prodotto molto costoso per i nordcoreani ordinari.

Il pane venduto nei mercati è essenzialmente fatto in casa. Ci sono due tipi disponibili: il pane secco, simile a un biscotto, e i panini al vapore. Un chilogrammo di pane costa 6350 Kpw; un po’ più costoso del riso, ma non troppo oneroso. Il pane fatto in casa generalmente ha più sapore rispetto a quello industriale: ecco perché è più popolare. C’è anche un tipo di pane che costa 1000 Kpw, che è un successo con gli studenti universitari che vivono nei dormitori.

Graziella Giangiulio