Spose della morte, serve una legge in Yemen

44

YEMEN – Sana. 01/10/13. Continuano i suicidi delle ragazze minorenni in Yemen. Tanti che Russia Today ha parlato di fenomeno. Il fenomeno dei matrimoni con ragazze minorenni è condannato dalle organizzazioni della società civile, soprattutto dopo l’incidente, della bambina sposa Rowan, che è morta la notte delle nozze, aveva 8 anni, ed è morta di emorragia.

L’Organizzazione yemenita per i diritti umani sta facendo pressione sul governo per far emanare norme a tutela dell’infanzia. In particolare per fermare il fenomeno delle “spose della morte”. “Spose della morte” è anche il titolo lanciato dalla stampa yemenita e le organizzazioni della società civile sulle ragazze che sono date in mogli in giovane età, dopo i decessi si sono verificati. Il ministro yemenita dei diritti dell’uomo ha rivelato per “Russia Today” che sono numerosi gli sforzi per approvare una legge che criminalizza il fenomeno, ma ha sottolineato la necessità di consapevolezza della comunità. Il fenomeno emerse 5 anni fa quando una bambina divenne la leader di un movimento di liberazione delle ragazze minorenni, la sua famiglia l’aveva data in sposa a un uomo di 24 anni più vecchio di lei. 

La ragazza fece emergere un fenomeno conosciuto ma mai arrivato alla ribalta dei media. Il recente studio accademico ha rivelato che circa il 52% delle bambine yemenite si sposano sotto l’età di cinque anni, rispetto al 7% dei maschi.