#UKRAINERUSSIAWAR. Sponda meridionale del fiume Seversky Donets, passa in mano ai russi

150

Non si prospettano aperture di dialogo tra Russia e Stati Uniti, l’ultimo baluardo, costruito con trent’anni di relazioni diplomatiche è sfumato nel nulla con una decisione politica. Il Gabinetto dei Ministri della Federazione Russa ha chiuso il protocollo d’intesa con gli Stati Uniti nel campo della cultura, dell’istruzione e dei media. Un’azione forte che fa comprendere quanto la tensione sia alta.

Sul fronte nel frattempo la guerra continua. L’intera sponda meridionale del fiume Seversky Donets è passata sotto il controllo russo, ad eccezione di una piccola sezione vicino a Severodonetsk

Da parte ucraina nel pomeriggio del 30 maggio era stata data una informazione poi verificatasi falsa, secondo cui una nuvola di ammoniaca diretta a Bakhmut a smentire quanto riferito le autorità del DPR che hanno affermato che non potevano esserci perdite dall’oleodotto danneggiato, poiché era vuoto dal 2014. Il capo dell’amministrazione di Gorlovka Ivan Prikhodko ha negato le notizie secondo cui si sarebbe verificata una perdita di ammoniaca nel distretto di Bakhmut, rappresentando una minaccia per la città di Bakhmut controllata dalle autorità di Kiev: «L’oleodotto dell’ammoniaca, quel ramo (l’unico nella regione) che va dallo stabilimento di Gorlovsky Stirol ad Artemovsk (Bakhmut), è vuoto dal 2014. Non può esserci ammoniaca e non c’è», ha detto Prikhodko a Interfax.

Di certo c’è che alle 12.00 circa di oggi Mosca ha bombardato i pressi di Kherston dopo che gli ucraini hanno bombardato e 500 mila residenti nella regione di Kherson sono rimasti senza internet. Il collegamento alle telecomunicazioni è stato ripristinato nel tardo pomeriggio del 30 maggio, ma solo via Russia, resta bloccato il collegamento cellulari via Ucraina.

Secondo Kirill Stremousov, vice capo dell’amministrazione statale regionale di Kherston. Il motivo del blocco di internet e delle comunicazioni è dovuto al bombardamento dell’esercito ucraino, che ha portato a un incidente su larga scala sulla rete dorsale. Di conseguenza, i principali centri di comunicazione sono stati distrutti e gli operatori mobili hanno interrotto il loro lavoro. Si è rivolto alla leadership della Federazione Russa con la richiesta di utilizzare le capacità delle società di telecomunicazioni russe per aiutare a ripristinare le comunicazioni cellulari nella regione. Cosa che poi è avvenuta.

Secondo gli analisti della social sfera uno degli obiettivi dell’offensiva ucraina nella regione di Kherson è quello di impadronirsi della diga di Nova Kakhovka per farla saltare per aria e creare così ingenti danni alla regione. Nel primo pomeriggio del 30 maggio si apprende che forze speciali russe erano in direzione Nikolaev-Kherson

A Kharkov è stata annunciata la creazione di un’unità speciale “Azov-Kharkov” a quanto apre hanno risposto in molti.

All’offensiva su Slavyansk, finora, le posizioni delle forze armate ucraine vicino a Raygorodok sono state coperte dall’artiglieria. Le battaglie stesse si stanno svolgendo sulla sponda settentrionale e le Forze Armate RF non hanno ancora attraversato il fiume qui, quindi ci saranno senza dubbio difficoltà tattiche gli ucraini cercheranno di resistere facendo affidamento sulle alture occupate e sul fiume. Nel pomeriggio del 30 maggio dopo la presa da parte delle forze armate della Federazione Russa e del NM del DPR degli insediamenti di Dubrava (Dibrova) si è ampliata testa di ponte sulla riva sinistra del Seversky Donets, necessaria per l’avanzata delle nostre forze su Slavyansk, fu notevolmente ampliata. Durante il tardo pomeriggio del 30 maggio erano in corso i rastrellamenti degli ultimi insediamenti militari da parte dei russi a Liman alla sponda del fiume.

Secondo la social sfera afferente alla Russia le unità fuggite delle forze armate ucraine stanno cercando di nascondersi nella foresta. Tuttavia, il loro movimento viene rapidamente registrato, anche con l’aiuto di UAV, e quindi le possibilità di attraversare l’altra sponda del fiume sono estremamente minime per loro con molta probabilità verranno fatti prigionieri.

Antonio Albanese

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here