#UKRAINERUSSIAWAR. La Centrale nucleare Enerhodar è russa

0

Putin incaricato di trasferire la centrale nucleare di Zaporizhzhye sotto il controllo della Russia, la stazione diventa proprietà della Federazione Russa, la società per il suo funzionamento era guidata dall’ex capo ingegnere della centrale nucleare di Balakovo Oleg Romanenko.

Il capo dell’AIEA Grossi si è recato a Kiev, poi, presumibilmente la prossima settimana, arriverà in Russia per discutere dell’implementazione di una zona di sicurezza nucleare intorno alla centrale nucleare di Zaporozhye (Enerhodar).

Borrell ha affermato che l’UE prevede di avviare una missione per addestrare l’esercito ucraino a metà ottobre, ma allo stesso tempo ha assicurato la disponibilità dell’UE a cercare una soluzione diplomatica al conflitto in Ucraina, “se le circostanze lo permetteranno”.

Secondo i rumors della social sfera vicina alla Russia, Putin e Shoigu hanno detto che l’Operazione Speciale sarebbe finita. Mentre dalla testata Ria Novosti si apprende l’operazione militare speciale verrà trasformata in un’operazione antiterroristica, questa è la prerogativa del del presidente Vladimi Putin, finora non ci sono state dichiarazioni ha detto Dmitrij Peskov, portavoce del presidente

L’aeroporto di Mariupol sarà ripristinato entro la fine del 2023, sarà sia civile che militare, ha detto a RIA Novosti il ​​primo ministro della DPR Khotsenko. Secondo lui, il terminal stesso può essere demolito e costruito un nuovo edificio, le piste saranno modernizzate.

Ed ora uno sguardo al fronte in direzione Liman nel DPR si sta stabilizzando, si rafforza la linea di difesa, ha detto Denis Pushilin del DPR.

La situazione nell’area di Kreminna-Svatove. Le Forze Armate ucraine hanno completato il raggruppamento e le forze sono concentrate vicino al villaggio di Pervomais’ke. Le forze di Kupjans’k vi si avvicinarono e si sono unite a quelle truppe che operavano nell’area di Liman. Secondo la social sfera si tratterebbe di molti uomini e mezzi inclusi i Caesar. La maggior parte dell’equipaggiamento è nuovo, veicoli blindati di produzione occidentale e turca. L’obiettivo principale è un attacco concentrato su Svatove, con la designazione di azioni su Kreminna.

Situazione sulla direttrice Mikolaiev alle 24:00 del 5 ottobre. Dal 5 ottobre le formazioni ucraine hanno tentato di prendere d’assalto le posizioni delle Forze Armate della RF nei settori Posad Pokrovs’ke, Divydiv Brid del fronte.

Le Forze armate ucraine hanno agito secondo la tattica collaudata di utilizzare gruppi d’assalto in veicoli blindati ad alta quota per sondare le difese delle forze russe nei punti di snodo delle unità in difesa. Le Forze armate ucraine sfruttano appieno le sottili difese delle forze russe. In tutti e tre i settori, l’artiglieria a canna e a razzo delle Forze Armate russe hanno sparato massicciamente contro le forze AFU in avanzata, costringendole infine a ritirarsi.

Nonostante l’attacco sia stato respinto con successo, tutte le indicazioni di intelligence indicano che è imminente un tentativo di offensiva massiccia. Nei prossimi giorni, il comando ucraino raggrupperà le sue forze e continuerà a spingere attraverso le linee difensive delle forze armate russe.

Odessa: 4 esplosioni nel centro di Odessa. Il quartier generale del comando operativo del sud dei miliziani pro ucraina l’ex quartier generale del distretto militare di Odessa sulla strada è stato distrutto.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here