Turchia e Corea del Sud: centrali nucleari e elicotteri

47

Le buone relazioni tra Turchia e corea del Sud datano agli annni Cinquanta del secolo scorso quando un contingente di 15mila soldati turchi combattè contro le truppe nord coreane e cinesi.

Nonostante i forti legami militari quelli commerciali sono stati sviluppati solo recentemente. Il legame è forte che la Corea viene scelta come partner preferenziale per sviluppare progetti industriali in Turchia. 

Gli Emirati Arabi Uniti potrebbero unirsi a un progetto di costruzione del secondo impianto nucleare turco se la corea del Sud fosse coinvolta. 

Il governo pianifica di costruire tre impianti nucleari in 5 anni nella speranza di prevenire una possibile mancanza di energia e di ridurre la dipendenza dalle forniture straniere. Ankara ha firmato un accordo con la Russia per costruire la prima centrale nucleare a Akkuyu, nel nord del Paese, nel 2010. Il governo pianifica di realizzarne un secondo nei pressi del Mar Nero nella città di Sinop, ma non è stata ancora annunciata la località che ospiterà il terzo. La Turchia sta negoziando con Corea del Sud, Giappone e Cina per la costruzione del secondo impianto. Gli Eau stanno poi investendo circa 5 miliardi di dollari nella regione per la realizzazione di  impianti energetici a carbone.

Nel frattempo la Kai, Korea Aerospace Industry ltd (Kai) ha annunciato che parteciopaerà alla gara di appalto multimiliardaria per la fornitura di elicotteri leggeri alle forze armate di Ankara. Alla gara partecipano, tra gli altri, la Sikorsky, l’Eurocopter e la Agusta Westland. 

La Kai ha da poco chiuso una prima commessa cn Ankara per la fornitura di 40 aerei Kt-1T. aerei addestratori che andranno a sostiuire gli obsoleti T-37.