SVIZZERA. La dinastia dei Kim in mostra a Berna

59

La sudcoreana e statale Korea Foundation sta sponsorizzando una mostra che include arte di propaganda nordcoreana a Berna, Svizzera. Intitolata Beyond the Border, la mostra che si aprirà il 30 aprile consiste in 75 opere di entrambe le Coree provenienti dai caveau del famoso collezionista d’arte Uli Sigg (75), che è stato ambasciatore svizzero in Corea del Nord dal 1995 al 1998.

La fondazione ha detto che Berna è sede delle ambasciate sia della Corea del Nord che della Corea del Sud e ha aggiunto che la mostra «svelerà le immagini in netto contrasto del Sud e del Nord attraverso l’arte».

Le opere nordcoreane includono un’immagine del fondatore della nazione Kim Il-sung e di suo figlio Jong-il che sorridono sullo sfondo del lancio di un missile, I Missili di Pak Yong-chol , e un’altra che raffigura la brutale dinastia Kim in un saccente stile realista socialista.

Come riporta Chosun Ilbo: «Abbiamo deciso di sponsorizzare la mostra dopo averne considerato lo scopo e la composizione. Abbiamo avuto piena fiducia nella galleria d’arte per scegliere le opere». La mostra include anche opere di artisti cinesi che mostrano il leader nordcoreano Kim Jong-un mentre visita un campo di sale o l’ex premier cinese Hua Guofeng che tiene la mano a Kim Il-sung durante una visita a Pyongyang nel 1978.

I critici dicono che considerare la propaganda nordcoreana o cinese puramente come arte rischia di decontestualizzarla dagli abusi del regime e dalla minaccia molto reale che rappresenta. La Korea Foundation lo scorso dicembre ha deciso di contribuire con 77.000 dollari per la mostra, e il denaro sarà inviato all’organizzatore entro la metà di questo mese.

«Abbiamo semplicemente cercato di mostrare la differenza nell’arte del Sud e del Nord e non abbiamo assolutamente intenzione di pubblicizzare la Corea del Nord (…) Promettiamo di prestare maggiore attenzione alle future decisioni di sponsorizzazione», afferma la Fondazione.

Anna Lotti