MAR CINESE MERIDIONALE. Accordo marittimo in funzione anticinese

61

Vietnam e Filippine hanno firmato il 30 gennaio un accordo di cooperazione marittima per aiutare a gestire meglio i conflitti stante la minaccia dell’espansionismo cinese nel Mar Cinese Meridionale. I due paesi, che hanno rivendicazioni marittime sovrapposte nel mare, hanno firmato il patto il secondo giorno della visita di stato del presidente filippino Ferdinand Marcos Jr. in Vietnam.

«Il Vietnam rimane l’unico partner strategico delle Filippine nella regione dell’Asean e spero che questo incontro offrirà nuove opportunità per rafforzare le nostre relazioni bilaterali con l’obiettivo di promuovere la pace e la prosperità tra i nostri due paesi e nella regione», ha detto Marcos, «Mentre continuiamo ad affrontare nuove sfide, ci si presentano anche un vasto numero di opportunità di cooperazione», ha poi aggiunto, ripreso da Nikkei.

L’accordo consentirà ai paesi del sud-est asiatico di gestire meglio i conflitti nelle acque contese. Il ministero degli Esteri filippino ha affermato che il patto riguarda il “rafforzamento delle capacità” poiché coinvolge le guardie costiere di entrambi i paesi.

Il Vietnam sta prestando attenzione alla posizione marittima più assertiva delle Filippine nei confronti della Cina, soprattutto perché Manila è un alleato militare degli Stati Uniti. 

L’accordo sulla guardia costiera sarebbe quindi un modo per i paesi più piccoli di unirsi su una preoccupazione comune nei confronti del loro più grande vicino. L’accordo è “una mossa che mira a costruire un fronte unito tra i paesi coinvolti in controversie territoriali con Pechino sul Mar Cinese Meridionale”, riporta il Crisis Group.

Cina e Filippine sono state coinvolte in uno scontro verbale da quando Marcos ha inviato un messaggio per congratularsi con l’elezione dello scettico nei confronti della Cina Lai Ching-te come prossimo presidente di Taiwan all’inizio di questo mese. Da allora hanno deciso di “migliorare” le comunicazioni marittime.

Vietnam e Filippine hanno un partenariato strategico istituito nel 2015 dopo che i due paesi hanno deciso di migliorare le loro relazioni diplomatiche formali.

I due paesi hanno anche firmato un patto quinquennale sul commercio del riso, garantendo che le esportazioni del Vietnam manterrebbero stabile l’offerta di riso nelle Filippine durante qualsiasi crisi. Si stima che circa il 90% del riso importato nei mercati filippini provenga dal Vietnam, il terzo maggiore esportatore mondiale di questo alimento di base.

A margine della visita di Stato, Marcos e la sua delegazione di Manila hanno incontrato Vingroup, proprietario di VinFast, un marchio di veicoli elettrici. Il conglomerato vietnamita ha espresso interesse ad investire nelle Filippine.

In una dichiarazione, VinFast ha affermato che gli investimenti del conglomerato nelle Filippine quest’anno includeranno la creazione di una rete di concessionari di auto e moto elettriche, poiché la società spera di espandersi in 50 paesi nel 2024.

Lucia Giannini

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/