#ISRAELHAMASWAR. Saraya al-Ashtat, brigata della resistenza del Bahrein entra nel conflitto in favore di Hamas

74

Un altro gruppo che si auto definisce della resistenza islamica entra in prima linea nel confronto tra Israele e Hamas. Secondo un account iraniano: “Le scene che hanno catturato l’attenzione e, nelle ultime ore, sono diventate al centro dell’attenzione di tutti i centri studi internazionali e delle agenzie di intelligence, sono l’ingresso della resistenza del Bahrein in prima linea”.

Si tratta della Saraya al-Ashtar (AAB) dichiarata organizzazione terrorista da: Bahrein, Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Stati Uniti e Canada. La brigata al-Ashtar è entrata nel conflitto con UAV iraniani Shahed-X, che hanno una portata compresa tra 1.500 e 2.000 chilometri e che, come tutti gli UAV d’attacco iraniani, trasportano materiali altamente esplosivi. Saraya al-Ashtar ha annunciato di aver preso di mira il quartier generale della compagnia responsabile del trasporto terrestre israeliano Trucknet, nella zona di Eilat, e ha detto che molte delle sue strutture erano fuori servizio a causa della mancanza di sicurezza alla luce degli attacchi congiunti da Iraq e Yemen, e quindi il Bahrein è riuscito ad entrare nella linea di fuoco.

L’arrivo dei droni iraniani nelle mani della resistenza del Bahrein è un pericoloso precedente nei calcoli di Israele, e l’ingresso di Saraya al-Ashtar sulla linea di fuoco proprio nel momento in cui si prevede un accordo storico tra Hamas e Israele, porta un messaggio con due significati il ​​primo: “se l’accordo sarà completato, noi saremo la bandiera rossa con il nastro giallo che entrerà nella grande battaglia che verrà dopo la tregua devastante”, e il secondo: “se l’accordo non sarà completato e Rafah viene attaccata, noi siamo il fuoco che aumenterà il terrore di Eilat e di ciò che verrà dopo Eilat”.

Secondo la social sfera questa brigata non ha ancora ben pianificato i suoi attacchi, ma avrebbe le armi per creare comunque dei problemi. L’unico dato certo al momento è che Abu Ubaida e Al-Natiq Al-Asmar, numero uno delle AAB hanno avuto incontri frequenti nel corso di molti anni, incontri, secondo la social sfera che sono stati propedeutici alla preparazione della più grande battaglia contro Israele. Tra i leader della resistenza del Bahrein c’è Murtada Al-Sindi le cui foto sono on line dal 2 di maggio. 

Antonio Albanese e Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here
Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/