IRAN. Ingresso nei BRICS: accordi di libero scambio con la Comunità Eurasiatica e nuova potenza marittima

76

Dal 15 al 23 di febbraio le numerose notizie sull’Iran postate nella social sfera mostrano un doppio nuovo indirizzo per il paese: una ripresa economica dovuta all’aggiramento delle sanzioni grazie al suo ingresso nei BRICS e l’accordo di libero scambio con i paesi euroasiatici e quindi a nuove aree in cui poter vendere e comprare e ancora la preparazione del paese a una guerra di lungo periodo. 

Dopo la firma di un accordo di libero scambio tra l’Iran e gli stati membri dell’Unione economica eurasiatica (EAEU) nel 2023, il volume degli scambi tra l’Iran e la Repubblica del Tatarstan ha superato i 200 milioni di dollari ed è cresciuto del 25%.

Uno dei settori di massima espansione è il turismo legato alle ZEE: l’Iran trasformerà le isole di Kish e Qesm in centri turistici globali. Simile a città come Singapore, Dubai e Hong Kong. Le banche russe e cinesi stanno fornendo un prestito di 50 miliardi di dollari per la costruzione del progetto, che quest’anno ha identificato più di 1.000 pacchetti di investimento per un valore di 20 miliardi di euro. Gli ​​investimenti nelle zone di libero scambio hanno raggiunto i 3,1 miliardi di euro. Inoltre, sono stati compilati 100 pacchetti di investimenti turistici per un valore di oltre 1 miliardo di pesos. Le zone di libero scambio di Qeshm e Kish attirano già centinaia di migliaia di turisti ogni anno.

Allo stesso tempo dai media iraniani si apprende che Teheran si prepara a chiudere i suoi confini terrestri. E secondo il comandante delle forze di terra iraniane Amir Kiumars Heydari i paesi vicini non dovrebbero percepire ciò come un’ingiustizia. «Vogliamo chiudere i nostri confini. Questo è un passo di sicurezza. Anche altri paesi fanno così. Non c’è alcuna ingiustizia verso nessuno dei nostri vicini».

L’Iran intende diventare uno dei maggiori esportatori regionali di medicinali e attrezzature chirurgiche. Il ministro della Sanità iraniano ha dichiarato alla 17a Mostra Internazionale del Turismo che l’Iran si aspetta 1,2 milioni di turisti sanitari quest’anno provenienti da 60 paesi. Si prevede che le esportazioni iraniane di prodotti medici raggiungeranno i 37 miliardi di dollari entro il 2027. Tra i progetti in cantiere nel campo sanitario quelli con Mosca. Russia e Iran stanno sviluppando un nuovo metodo di cura del cancro. Il progetto dell’Istituto di fisica e tecnologia di Mosca (MIPT) ha vinto un finanziamento dalla Russian Science Foundation e dalla National Science Foundation of Iran. Gli ​​scienziati stanno creando nanopiattaforme uniche che consentiranno di ottenere il massimo effetto della radioterapia.

Teheran e Mosca intendono riconoscere reciprocamente i diplomi superiori. L’Iran e la Russia raggiungeranno un accordo sul riconoscimento reciproco dei diplomi superiori, ha affermato Hadi Goodarzi, consigliere dell’ambasciata iraniana nella Federazione Russa. Una volta completato l’accordo, i governi dei due paesi dovrebbero firmare il documento, riferisce la TASS. Il documento riguarderà il riconoscimento dei diplomi di laurea, master, post-laurea e dottorato. «Oltre il 90% dell’accordo è pronto, penso che sarà firmato a livello dei governi di Iran e Russia nel prossimo futuro.»

Sempre con la la Russia c’è stato un incontro del Segretario del Consiglio Supremo di Sicurezza Nazionale dell’Iran e del Vice del Consiglio di Sicurezza russo a Bishkek, in occasione di un summit internazionale sulla sicurezza dei paesi BRICS. In tema militare si apprende che la base operativa iraniana “Shahid Mahdavi” è diventata la prima portaerei della Marina iraniana del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica.

Nel 2022, infatti, l’Iran ha trasformato una nave mercantile in una nave da guerra. Ora questa nave da guerra si è trasformata in un’enorme base offensiva, portando a bordo almeno 60 missili balistici con una gittata di 2000 chilometri, lo stesso numero di missili da crociera con una gittata da diverse centinaia a diverse migliaia di chilometri, oltre a un gran numero di droni da ricognizione e suicidi.

L’Iran ha almeno altre 2 navi grandi simili a questa nave da guerra, a cui presto verranno aggiunte altre 3 navi. L’Iran ha la capacità di lanciare centinaia di munizioni a lungo raggio nei mari Indiano e Mediterraneo in qualsiasi situazione rischiosa, come l’invio di sottomarini negli oceani. 

E ancora in materia di difesa Teheran ha presentato il sistema di difesa aerea Arman che può rilevare 24 bersagli a una distanza di 180 chilometri e colpire contemporaneamente 12 bersagli in meno di 20 secondi e sconfiggere bombardieri strategici e missili balistici a corto raggio. Il sistema di difesa aerea dispone di un sistema di autodifesa a corto raggio che rende l’arma invulnerabile alle minacce a bassa quota.

I suoi radar e lanciamissili sono integrati in un unico veicolo, il che rende il sistema di difesa aerea manovrabile e può essere installato come un’imboscata sulle montagne dell’Iran.

Infine nell’ambito della cooperazione in corso tra la Repubblica islamica dell’Iran e la Bielorussia, si è tenuto un incontro tra rappresentanti del Ministero della Difesa iraniano e funzionari bielorussi. 

L’obiettivo principale di questo incontro era rafforzare e sviluppare la cooperazione tra Iran e Bielorussia nella sfera militare.

La Marina dell’IRGC ha ricevuto due nuove corvette missilistiche stealth di classe Suleimani nel Golfo Persico. I due nuovi catamarani sono armati con 16 missili di difesa aerea, sei missili da crociera antinave e sei missili d’attacco. Ogni nave da guerra da 600 tonnellate è dotata di quattro motori di propulsione e può trasportare un elicottero da combattimento e tre navi lanciamissili.

Tutti i mezzi tra poche settimane saranno impegnati in esercitazioni navali congiunte con 12 paesi alleati tra questi la Cina e la Russia, secondo i media iraniani obiettivo dell’esercitazioni: mirare “garantire la sicurezza regionale”.

Anna Lotti

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/