Il Qatar investe in Gran Bretagna

71

QATAR – Doha. Il Qatar ha avviato colloqui con il governo britannico di investire fino a 10 miliardi di sterline (14,92 miliardi di dollari) in progetti infrastrutturali in Gran Bretagna.

La notizia è emersa in Gran Bretagna, quando il principe Carlo e sua moglie Camilla sono arrivati in Qatar, parte del loro tour in Medio Oriente.

Il Financial Times riporta che funzionari e ministri di entrambi i paesi hanno discusso in quali settori il Qatar potrebbe investire e  se un fondo specifico possa essere istituito. Anche se ne è stata annunciata la cifra, non è stato ancora concordato un calendario dell’investimento. I progetti potenziali includono centrali elettriche, strade e progetti ferroviari e il nuovo impianto fognario del Tamigi, così come il nuovo reattore nucleare di Hinkley Point nel Somerset, progettato dalla francese Edf che è stato al centro della discussione, ha riferito il quotidiano. Il Qatar ha speso già miliardi di dollari nel Regno Unito, con investimenti in Harrods, nel grattacielo Shard a Londra e in Baa, società proprietaria di Heathrow. Non era chiaro se Carlo e Camilla siano stati impegnati in colloqui relativi a ulteriori investimenti durante il loro viaggio in Qatar. La coppia reale ha visitato privatamente  il Museo di Arte Islamica e ha avuto un incontro con Sheikha Mayassa, figlia dell’emiro, prima di un ricevimento presso il museo per i contributori al progetto dell’Anno della Cultura qatarino-britannica 2013.  

In precedenza, Carlo e Camilla avevano visitato un campo-profughi siriano nel nord della Giordania. Il loro programma prevede di visitare l’Arabia Saudita e l’Oman.