GIAPPONE. Suga non si ricandida alla guida del partito Liberal Democratico

81

Il primo Ministro giapponese Yoshihide Suga ha annunciato che non si ricandiderà alla guida del partito Liberal Democratico a fine settembre, annunciando così anche la fine del proprio mandato ad interim.

Come riportato dalla Bbc, Suga ha governato per un anno esatto, essendo stato incaricato dopo le dimissioni di Shinzo Abe, dimessosi a sua volta, dopo oltre 8 anni al Governo, per il riacutizzarsi della malattia di Chron e che aveva già condizionato il suo primo governo nel 2007.

La popolarità personale di Suga era molto bassa: con un gradimento che sfiorava il 70% il giorno dell’insediamento, la sua stella si è rapidamente eclissata, con un gradimento crollato al 30%

Il suo anno di governo è stato gravato dalla difficile gestione nel Paese del Covid 19, che non riesce ad uscire dalla peggiore ondata dall’inizio della pandemia, con un milione e mezzo di casi e vaccinazioni al rallentatore.

Non ha aiutato anche la decisione di tenere lo stesso le Olimpiadi, pur rivelatesi un successo, essendo la scelta fortemente impopolare tra i giapponesi.

Yoshihide Suga, Capo Segretario di Gabinetto durante il premierato di Abe, ha preso questa decisione nonostante i sondaggi lo dessero in testa nella competizione all’interno del partito Liberal Democratico del Giappone e con le prossime elezioni tutt’altro che scontate, essendo l’opposizione meno gradita ai giapponesi del Governo in carica.

«Il presidente Suga ha annunciato oggi alla nostra riunione direttiva che vuole concentrare i suoi sforzi nella lotta al coronavirus e non in una campagna elettorale. Non si candiderà». Così alla fine della riunione il segretario generale del partito. «Sono onestamente sorpreso. Ed è un dispiacere. Ha fatto del suo meglio». Il partito rieleggerà il suo leader il 29 settembre: lo stesso leader sarà molto probabilmente il nuovo primo Ministro giapponese, perché il partito liberal democratico ha la maggioranza in Parlamento.

Da segnalare che la borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo dopo l’annuncio: l’indice Nikkei è salito del 2,05%, e il Topix dell’1,61%.

Salvatore Nicoletta