CINA. Pechino appoggia la presidenza indiana del meeting BRICS

68

La Cina ha detto che sostiene la presidenza dell’India del vertice Brics 2021, segnalando la volontà di raffreddare le tensioni al confine che durano da mesi.

La settimana scorsa i due paesi si sono impegnati a disimpegnare le truppe da Pangong Tso, zona lacustre nell’Himalaya occidentale, dopo nove mesi di tensione nel peggiore confronto militare in decenni tra le due nazioni. I due vertici militari hanno iniziato un decimo round di colloqui volti a concordare la prossima fase di disimpegno.

Se Nuova Delhi assume la presidenza del vertice annuale del Brics, l’atteggiamento di Pechino nei suoi confronti e qualsiasi opportunità per il presidente cinese Xi Jinping di incontrare il primo Ministro indiano Narendra Modi faccia a faccia sarà osservato da vicino.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin ha detto che i Brics sono diventati un raggruppamento influente e Pechino ha sostenuto gli sforzi di Nuova Delhi come paese ospite: «La Cina attribuisce grande importanza al meccanismo Brics (…) La parte cinese sostiene la parte indiana nell’ospitare la riunione ed è disposta a lavorare con l’India e gli altri paesi BRICS per espandere la cooperazione in economia, politica e gli scambi tra le persone».

L’India deve ancora annunciare le date esatte dell’incontro di quest’anno e se può essere tenuto in presenza o on line. Il vertice dell’anno scorso a novembre, dopo il conflitto di confine scoppiato a maggio – non ha comportato incontri one-to-one dei leader, essendo stato tenuto virtualmente a causa della pandemia.

Poco dopo lo stand-off di 73 giorni tra le truppe cinesi e indiane sull’altopiano di Doklam nel 2017, Modi ha partecipato al vertice Brics ospitato da Xi. La coppia si è successivamente incontrata in due vertici informali, dimostrando la volontà di allentare le tensioni bilaterali e costruire un rapporto personale.

Secondo alcuni analisti, i Brics potrebbero aver perso il suo appeal con l’ascesa della Cina. Ma dopo le indicazioni del presidente degli Stati Uniti Joe Biden sul ri-impegno degli Stati Uniti con le piattaforme multilaterali, cercando di utilizzare i forum a guida occidentale come il G7 per confrontare la Cina, i meccanismi come il Brics rimangono il contrappeso chiave per Pechino.

Graziella Giangiulio