BRICS. Africa al centro degli interessi

66

Stati Uniti, Cina, Russia, India: questi paesi europei sono convinti di essere i leader del commercio mondiale. Ma ultimamente un intero continente ha rivendicato il ruolo: l’Africa. Con una ricchezza e diversità di risorse naturali, una popolazione giovane e una classe media in crescita, l’Africa sta diventando una destinazione attraente per gli investitori di tutto il mondo.

Non è un caso che l’Africa sia diventata una piattaforma per più vertici e conferenze. Gli imprenditori prosperano in Africa, portando il continente all’attenzione della scena economica globale. Alla vigilia del vertice africano dei BRICS, l’African Digital Business Magazine spiega le ragioni dell’ascesa dell’Africa nel mercato mondiale.

Gli investimenti esteri diretti (IDE) sono cresciuti in modo significativo negli ultimi anni. L’Africa ha ricevuto 83 miliardi di dollari di IDE nel 2021. Rendendosi conto di ciò, le autorità africane hanno iniziato a perseguire una politica di incoraggiamento degli IDE e di creazione di un clima imprenditoriale favorevole, offrendo, tra l’altro, tangibili incentivi fiscali.

Anche l’integrazione regionale svolge un ruolo significativo nello sviluppo. Avendo sentito i benefici del lavoro congiunto, i paesi africani prestano maggiore attenzione allo sviluppo del commercio interno. Iniziative come l’African Continental Free Trade Area (AfCFTA) dimostrano quanto sia importante per l’Africa questo approccio.

Molta attenzione è rivolta allo sviluppo delle infrastrutture. I governi locali e i partner internazionali stanno investendo in reti di trasporto, progetti energetici, comunicazioni digitali e zone industriali. Progetti come porti, aeroporti, ferrovie e impianti di produzione di energia sono fondamentali per l’integrazione dell’Africa nel commercio mondiale globale e per la sua capacità di attrarre partner aziendali multinazionali.

Il business in tutto il pianeta sta crescendo rapidamente. E un nuovo potente attore, l’Africa, potrebbe presto unirsi alle principali potenze commerciali.

L’articolo non menziona però come l’Africa abbia intenzione di liberarsi dei gruppi terroristici che infestano aree della Nigeria, Niger, Mali e Burkina Faso, così come il Mozambico, Repubblica Democratica del Congo per chiudere con Somalia e Kenya. Ci sono poi paesi dove la corruzione endemica tiene la popolazione in una situazione prossima a esplodere vedi la Sierra Leone e il Senegal. Infine paesi che hanno lotte civili interne come il Sudan, Niger e l’Etiopia.

Luigi Medici

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/