Dollari sauditi nel mercato turco

32

Il gruppo saudita Alj Co. Ltd. (Abdul Latif Jameel), il più grande distributore indipendente al mondo di mezzi Toyota, Lexus e Daihatsu, (il suo raggio d’azione spazia, però, nei settori: real estate, finanziario, Itc, comunicazione e media, distribuzione e vendita di materiale elettronico) sta pianificando un investimento di un miliardo di dollari nel settore energia, turismo e immobiliare in Turchia.

Ad oggi, Alj distribuisce il marchio Toyota nel Paese ma sta pianificando di consolidare tutti il business locale sotto una unica holding turca, la Alj holding AS.  La casa madre sta progettando di aprire i suoi uffici ad Istanbul nel giro di pochi mesi incrementando anche i suoi 300 impiegati (12mila in tutto). Alj è interessata in investimenti sostenibili a lungo termine. Tutte le operazioni attuali nel Paese continueranno l’ombrello Alj. 

La holding saudita ha affermato di aver deciso di fare il primo passo, e il primo investimento, nel settore energetico dato che l’economia turca si è stabilizzata nel corso degli ultimi dieci anni. Altri settori d’interesse per Alj sono le costruzioni, il turismo, l’immobiliare, il minerario, l’alimentare e il commercio con l’estero. 

L’intento della holding è quello di rendere la Turchia un hub internazionale e di vendere prodotti avendolo compunto di origine, facendone il secondo più grande mercato dopo l’Arabia saudita.