COREA DEL NORD. Kim brandisce la spada nucleare contro Tillerson e Trump

2911

In un editoriale apparso sul Rodong Sinmun il 9 giugno si legge che l’accesso della Rpdc alla spada nucleare preziosa per l’autodifesa è una garanzia sicura per la pace e la sicurezza nella penisola coreana e nella regione.

«Gli Stati Uniti stanno compiendo sforzi disperati per eliminare audacemente la deterrenza nucleare auto-difensiva della Rpdc, etichettandola come “la più grande minaccia alla pace” (…) La Rpdc, consapevole della sua sacra missione di difesa della pace, produrrà armi nucleari altamente precise e diversificate e mezzi in grado di colpire in una quantità maggiore di bersagli fino a che gli Stati Uniti e i suoi vassalli non faranno la giusta scelta».

E in un take della Kcna, lo stesso giorno, il ministero degli Esteri di Pyongyang minaccia gli Usa e ridicolizza il segretario Stato Rex Tillerson: «In una conferenza stampa congiunta, tenutasi il 6 giugno, durante la sua visita in Nuova Zelanda, il segretario statale statunitense Tillerson ha detto di aver invitato tutte le nazioni ad unirsi a loro per esercitare pressioni sulla Rpdc per farle rivedere la propria strategia di sviluppo di armi nucleari.

La sua frustrata osservazione non è altro che un tentativo disperato di appianare la crescente critica interna e esterna sulla politica americana verso la Rpdc e ricorrere alla pressione internazionale contro di essa. È veramente patetico vedere il presunto capo dei diplomatici degli Stati Uniti straparlare sulle già sfinite sanzioni e pressioni nella completa ignoranza della Corea del Nord e senza nemmeno il fondamentale senso della realtà (…) Il tempo in cui gli Usa hanno imposto unilateralmente la loro volontà su altri paesi è andato via».

 Questi sferzanti commenti sono la chiusa di una giornata effervescente apertasi con la notizia del lancio di nuovi missili da crociera in grado di colpire navi. Washington ha schierato una grande forza deterrente navale nelle acque coreane. «Kim Jong Un ha presieduto», riporta Kcna, «un test per un nuovo tipo di missili da crociera terra-mare sviluppato dall’accademia nazionale di Scienze della Difesa (…) I missili da crociera lanciati hanno accuratamente rilevato e colpito gli obiettivi galleggianti sul mare orientale della Corea dopo aver effettuato voli circolari (…)  Kim Jong Un si è complimentato con funzionari, scienziati e tecnici dell’accademia per aver sviluppato e testato il nuovo missile da crociera terra-mare».

Antonio Albanese