CINA. Pechino si tiene stretto il controllo sulle Terre Rare

79

La Cina continuerà a controllare l’approvvigionamento globale di terre rare dopo che il governo ha aumentato l’estrazione dei materiali chiave utilizzati dalle batterie per auto elettriche agli smartphone. Il ministero delle Risorse naturali e il ministero dell’Industria e dell’informatica hanno dichiarato il 15 luglio che quest’anno aumenteranno la produzione di 17 minerali a 140.000 tonnellate, dalle 120.000 tonnellate dell’anno scorso, riporta Asia Times Financial.

«La quantità totale di terre rare e miniere di tungsteno nel 2020 opererà in conformità con i regolamenti pertinenti sulla gestione di minerali specifici per l’estrazione mineraria di protezione», hanno detto i ministeri cinesi. Anche l'”indice di controllo totale” nazionale per l’estrazione di tungsteno concentrato è stato aumentato a 105.000 tonnellate.

Secondo i requisiti, l’indice di controllo totale di quantità totale di estrazione delle terre rare dovrebbe essere rilasciato a livello centrale a sei imprese minerarie sotto il gruppo delle terre rare, ed i due ministeri rafforzeranno la verifica, l’ispezione, la supervisione e la gestione.

I dati mostrano che l’indice di controllo totale di estrazione delle terre rare in Cina è stato di 120.000 tonnellate nel 2018. Le Terre rare sono un prodotto strettamente controllato dallo Stato, e nessuna unità o individuo può produrlo senza indicatori o superare gli indicatori.

Inoltre, un centro di innovazione delle terre rare sta per essere istituito in Cina, una delle più grandi fonti al mondo dei 17 elementi naturali che vengono utilizzati nei prodotti di nuova tecnologia, dalle batterie per auto elettriche agli iPhone. Il ministero dell’Industria e dell’Information Technology ha approvato l’istituzione dell’impianto da parte di Guore Kechuang Rare Earth Functional Materials Co, secondo un articolo di Gongxin Weibao. Il centro di innovazione si concentrerà sulle industrie che producono e conducono ricerche su materiali magnetici, luminescenti, catalitici, in lega e altri materiali. 

Inoltre, promuoverà le aziende coinvolte nel riciclaggio delle terre rare, nella lavorazione e nelle tecnologie di produzione. Le attività chiave evidenziate includono i sistemi di preparazione dei lotti e lo sviluppo e l’applicazione di nuove tecnologie.

Il centro di innovazione ha lo scopo di creare una nuova piattaforma che integri la ricerca e lo sviluppo di tecnologie chiave comuni, l’incubazione di nuovi progetti e i processi di verifica dei test per aiutare ad accelerare la scoperta di nuove innovazioni.

Tommaso dal Passo