Bolivia vs Cile per lo sbocco al mare

75

BOLIVIA – Sucre. La Bolivia, guidata da Evo Morales, ha detto che presenterà ricorrerà contro il Cile presso la Corte internazionale di giustizia (ICJ) all’Aja per recuperare l’accesso al Pacifico. La Bolivia ha perso l’accesso alla linea di costa nella guerra del Pacifico 1879-1884 contro il Cile.

La Bolivia da quella data è senza sbocco al mare. Il Cile sostiene che la richiesta della Bolivia non ha alcuna base storica o giuridica. I due paesi hanno avuto limitate relazioni diplomatiche dal 1978 e i precedenti tentativi di negoziare il ridisegno del confine sono falliti. I confini risalgono al Trattato 1di pace e amicizia del 904, dopo la cui firma la Bolivia perse 400 km (250 miglia) di costa in Cile. Si mantiene ancora una piccola marina e ogni anno celebra la Giornata del Mare. Il presidente Evo Morales ha annunciato la sua intenzione di portare il caso alla Corte internazionale di giustizia a celebrazioni di quest’anno per celebrare il giorno.
Secondo gli statuti del tribunale, la Bolivia dovrà ora delineare i suoi argomenti e dimostrare precedenti tentativi di risolvere la controversia. Il ministro degli Esteri boliviano David Choquehuanca è stato a L’Aja dal 20 aprile per la preparazione del caso del suo paese. Il presidente Morales ha espresso la sua fiducia che la Bolivia avrebbe riguadagnato il suo accesso al mare, dicendo: «Stiamo andando a vincere questa battaglia, perché abbiamo ragione». Il governo cileno ha fatto sapere tramite un comunicato stampa ha detto che non era preoccupato per la mossa di Bolivia, in quanto «nessuno al mondo accetterà che un paese unilateralmente respinge un trattato che è in pieno vigore».