VENEZUELA. PDVSA sospende i pagamenti

218

La Pdvsa ha annunciato la sospensione della maggior parte delle esportazioni di greggio per rivedere i termini contrattuali. La revisione mira a garantire che non vi siano inadempienze nei pagamenti, sottolineando l’imposizione di sanzioni statunitensi sul commercio venezuelano. Pdvsa ha dovuto ricorrere a intermediari per commercializzare il suo petrolio e questo ha creato complicazioni nei pagamenti. La revisione avverrà sotto la guida del nuovo capo della major petrolifera venezuelana.

Le sanzioni sul commercio del petrolio venezuelano sono state introdotte nel 2019 dall’Amministrazione Trump, e la decisione dell’Amministrazione Biden di alleggerire alcune di queste sanzioni è arrivata dopo la ripresa dei colloqui dello scorso anno tra il governo di Nicolas Maduro e l’opposizione venezuelana, che hanno portato alla firma di un accordo mediato dagli Stati Uniti tra il governo e l’opposizione per risolvere le turbolenze politiche del Paese, riporta MercoPress.

La sospensione avviene poche settimane dopo che la Pdvsa ha ripreso le consegne di petrolio agli Stati Uniti e Washington ha dato il via libera alla Chevron per tornare a operare nel Paese, a condizione che il petrolio prodotto da queste operazioni sia destinato agli Stati Uniti.

Nel frattempo, l’industria petrolifera venezuelana, paralizzata dalle sanzioni statunitensi, continua a essere una grande fonte di guadagno. Infatti, Caracas ha dichiarato di aspettarsi che le entrate derivanti dalle esportazioni di petrolio finanzieranno fino al 65% del bilancio nazionale di quest’anno.

Più precisamente, il governo venezuelano ha stabilito un budget di 14,7 miliardi di dollari per quest’anno, di cui 9,34 miliardi dovrebbero provenire dalla Pdvsa, con un aumento del 14% rispetto al 2022.

Ciò significa che la Pdvsa dovrà aumentare la produzione o sperare in un’altra impennata dei prezzi internazionali del petrolio. L’anno scorso la produzione è stata in media di 600.000-700.000 bpd, significativamente inferiore all’obiettivo di 1 milione di bpd annunciato dal presidente Nicolas Maduro. Si prevede inoltre che la revisione del contratto avrà probabilmente un impatto sulla produzione e, di conseguenza, sulle esportazioni di greggio.

Maddalena Ingrao

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/