#UKRAINERUSSIAWAR. Zaporizhzhie gli ucraini si ritirano di un chilometro al giorno. Kiev ammassa truppe sul Fiume della Morte: Dnepr

176

John Kirby, portavoce della sicurezza nazionale della Casa Bianca sulla questione ucraina ha detto che gli Stati Uniti non vedono alcun abuso di armi da parte dell’esercito ucraino. L’amministrazione Biden afferma che le armi statunitensi fornite all’Ucraina “vengono utilizzate in modo appropriato sul campo di battaglia”.

Il Regno Unito ha ammesso che gli attacchi russi recenti erano diretti contro le strutture dell’industria della difesa ucraina e non contro i “civili”. Il quattro dicembre la difesa aerea ucraina ha mancato un attacco missilistico nella regione di Poltava, dove è stata colpita una infrastruttura. 

Mentre è oramai chiaro che l’Ucraina si prepara a respingere una nuova offensiva russa vicino a Kharkov. L’intelligence militare ritiene che l’offensiva di terra potrebbe iniziare già il 15 gennaio. Attualmente si registra un ammasso di truppe. L’Ucraina continua a inviare i mobilitati sulla testa di ponte di Krynka, sulla riva sinistra del Dnepr in direzione di Kherson, e le forze armate russe continuano a bombardare intensamente questa zona.

La Marina russa ha completamente ripristinato la prontezza tecnica del BDK “Olenegorsky Gornyak” del progetto 775 dell’Ordine di Ushakov della Flotta del Nord, contrariamente alle affermazioni diramate dai media ucraini sulla distruzione o gravi danni alla nave il 4 agosto 2023 durante l’attacco delle forze armate ucraine a Novorossiysk.

Ed ora uno sguardo alla linea del fronte.

Direzione Svatovoe-Kreminna. Nel settore Kupyansky le forze armate ucraine hanno tentato di attaccare nella zona di Sinkovka, mentre le nostre rispondono a Petropavlovka. Inoltre, l’esercito russo sta avanzando nella zona di Tern e Yampolovka. Si registrano battaglie nella foresta di Serebryansky.

Direzione Bachmut (Artemovsk). L’esercito russo attacca nella zona di Bogdanovka e Bachmut. A nord-ovest di Kleshchiivka continuano le battaglie. Le forze armate russe stanno avanzando in direzione di Chasov Yar e hanno cominciato a rafforzare il controllo nel sud di Bachmut. A ovest di Khromovo, le truppe russe avanzarono lungo il fronte fino a 900 m e fino a 300 m di profondità.

Direzione di Liman: forze armate russe avanzano a nord della Cengia Tor. Le truppe russe continuano l’offensiva in direzione di Liman. L’obiettivo principale in questa sezione del fronte è eliminare la testa di ponte delle forze armate ucraine sulla riva destra del fiume Zherebets. Unità delle forze armate russe sfondano sistematicamente la difesa delle AFU nell’area degli insediamenti di Terny e Yampolovka. Secondo i filmati pubblicati dagli ucraini, si osserva l’avanzata delle truppe russe a nord del Broad Ravine.

Per raggiungere la periferia dei villaggi c’è ancora una distanza di circa tre chilometri, intervallata da diverse fasce forestali. Tuttavia, le formazioni ucraine resistono, lanciano contrattacchi e colpiscono i gruppi d’assalto delle forze armate russe che avanzano.

Se Tern e Yampolovka verranno liberate, la posizione ucraina nell’area dei raggi Zhuravka e Nevsky diventerà molto più difficile, poiché le unità ucraine dovranno indebolire le loro linee avanzate per rafforzare la difesa contro gli attacchi dal fianco meridionale.

Inoltre, alcuni media russi riportano alcuni successi delle truppe russe nell’area forestale di Serebryansky. Tuttavia, queste informazioni non sono state ancora confermate da una verifica indipendente.

Direzione Donetsk. Nel settore Avdiivska, i russi sono avanzati nel settore privato vicino industria metallurgica e nell’area di Pervomaisky. Nel settore Maryinsky continua l’assalto alle posizioni delle forze armate ucraine a Novomikhailovka. Un’altra fonte riporta che nella zona di Avdiivka, l’esercito russo è avanzato verso Pervomaisky, lanciando attacchi da nord e da est. L’esercito ucraino ha ritirato le sue truppe in alcune zone.

Nel nord, l’esercito russo si concentra sull’offensiva nella zona a nord-ovest di Stepovoy e presta particolare attenzione al rafforzamento del controllo sul fianco settentrionale. D’altra parte, sono stati compiuti alcuni progressi nel superare le fortificazioni a est della cokeria di Avdiivka. Nel pomeriggio del 5 gennaio i gruppi d’assalto russi avanzarono nella zona delle “Dacie della polizia”.

Direzione Zaporozhyzhia. Nel settore Orewchiv, i combattenti russi avanzano da Novoprokopovka. Rabotino e Verbove hanno battaglie opposte. Il ritiro delle forze armate ucraine sulla linea Orechiv-Rabotino e l’avanzata delle truppe russe ad una velocità di circa 1 km al giorno.

Le formazioni ucraine continuano a lanciare attacchi alla Crimea. Dalla periferia di Odessa, gli ucraini hanno lanciato un missile antinave chiamato “Neptune”. Tuttavia, durante questo tentativo, un MiG-31 stava pattugliando in aria e ha intercettato il missile. È stato abbattuto a circa 80 km a nord-ovest di Capo Tarkhankut.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here
Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/