#UKRAINERUSSIAWAR. GLSDB in uso agli ucraini. Scontri nel centro di Bachmut, Wagner avanza nella zona occidentale. Zelensky presto in Polonia

284

La Casa Bianca ha fatto sapere che: «Gli Stati Uniti non vedono il trasferimento di armi nucleari tattiche della Federazione Russa alla Bielorussia come un pericolo, non credono che Mosca intenda utilizzare armi nucleari in Ucraina».

L’ex consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti John Bolton sul dispiegamento di armi nucleari tattiche in Bielorussia ha dichiarato: «Siamo a conoscenza delle ingenti consegne nucleari di missili, missili da crociera, droni e testate a Kaliningrad. Questo è un luogo che è stato a lungo una struttura militare russa sin dai tempi dell’Unione Sovietica. Pertanto, le capacità che la Russia ha già nell’enclave di Kaliningrad sono quelle che possono rappresentare la minaccia maggiore. Non credo che l’idea di trasferire alcune armi nucleari tattiche in Bielorussia cambi questo equilibrio. Ma non considero un bluff la decisione di schierare armi nucleari tattiche in Bielorussia».

«La reazione inadeguata di un certo numero di paesi alla decisione di dispiegare armi nucleari tattiche della Federazione Russa in Bielorussia provoca sconcerto» ha commentato il Ministero degli Esteri russo

Anche il ministero degli Esteri bielorusso è intervenuto sull’argomento affermando che «Il dispiegamento di testate nucleari sul territorio della Bielorussia senza trasferirne il controllo a Minsk non contraddice il TNP». Il 31 marzo Lukashenko si rivolgerà al popolo bielorusso e al Parlamento.

Dmitrij Peskov, portavoce del presidente Vladimir Putin ha commentato l’invio di aiuti militari dalla Germania all’Ucraina da 3 miliardi a oltre 15 miliardi di euro: «La Germania partecipa attivamente all’armamento dell’Ucraina, pompando l’Ucraina di armi. La Germania, direttamente e indirettamente, aumenta costantemente il livello del suo coinvolgimento in questo conflitto. Pertanto, ovviamente, tali azioni e decisioni non sono di buon auspicio».

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky potrebbe visitare Varsavia nel prossimo futuro, ma «non annunceremo la visita», ha detto il vice ministro degli Esteri della Polonia Pavel Yablonsky alla radio Vnet.

Nel frattempo il ministero della Difesa tedesco ha confermato che lunedì 27 marzo, 18 carri armati Leopard 2 A6, oltre a munizioni e pezzi di ricambio, sono arrivati ​​in Ucraina.

Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov ha aggiunto: «Carri armati britannici Challenger, veicoli corazzati americani Stryker e veicoli corazzati Cougar, nonché veicoli da combattimento di fanteria tedeschi Marder sono entrati in servizio con le truppe d’assalto aereo (ASV) delle forze armate dell’Ucraina».

Il ministro per la Difesa russo Sergej Shoigu si è recato nelle regioni di Chelyabinsk e Kirov, dove ha verificato lo stato di avanzamento dell’ordine di difesa dello stato e ha stabilito compiti per aumentare la produzione. Fino alla fine dell’anno, la produzione di singoli campioni di prodotti militari aumenterà di 7-8 volte.

Alle 06.50 del 28 marzo era già allerta aerea in metà delle regioni ucraine, comprese le regioni occidentali di Rivne e Zhytomyr. Secondo i media e le autorità locali, le esplosioni si sono verificate nelle regioni di Kyiv, Dnipro e Dnepropetrovsk, poco prima che altre esplosioni si verificassero a Donetsk.

La difesa aerea russa ha fatto sapere di aver intercettato e abbattuto per la prima volta un missile guidato GLSDB (Ground Launched Small Diameter Bomb – bombe aeree plananti). Secondo quanto riferito dalla rete social è uno sviluppo congiunto tra Boeing e la svedese Saab, che ha aggiunto un motore a razzo a una bomba aerea e l’ha adattata per essere lanciata utilizzando HIMARS. Saab afferma che la gittata di tali munizioni guidate con precisione supera i 150 chilometri contro i proiettili esistenti in Ucraina con una gittata di 80 chilometri.

In un post della social sfera russa si legge: «Si dice che il nemico abbia iniziato a schierare GLSDB sul fronte, che vengono assemblate utilizzando kit di aggiornamento forniti dagli Stati Uniti. È stato anche riferito che la nostra difesa aerea ha segnalato l’abbattimento di una di queste bombe».

In direzione di Kupyansk, le forze armate ucraine sulla riva sinistra dell’Oskol hanno lasciato mine antiuomo, un uomo avrebbe perso la vita nell’area della fonderia (Kovsharovka). Minati anche i territori del cimitero, mine vengono estratte nella sezione Kovsharovka-Petropavlovka.

L’esercito russo, secondo fonti social, avrebbe respinto un attacco missilistico delle forze armate ucraine nella regione di Svatove. Tutti i proiettili inviati dalla parte ucraina sono stati colpiti dal sistema S-300. «L’attacco missilistico è stato respinto dalle forze armate russe», ha affermato Sergei Zybinsky, capo del centro stampa del gruppo occidentale. Uccisi tre militari ucraini.

Inoltre, il gruppo Zapad ha interrotto il trasferimento delle riserve ucraine nell’area di Grinyakovka e Sinkovka. Sono stati colpiti anche un deposito di munizioni ucraine nella regione di Volchansk e un gruppo di mortai ucraini vicino a Kislovka. E i calcoli del sistema missilistico di difesa aerea TOR hanno fatto colpire due UAV Fury di Kiev nell’area di Tavolzhanka e Naugolny.

Sempre sulla situazione a Bachmut altri account riferiscono che la PMC “Wagner” guida l’assalto con il supporto di MLRS. Sono in corso feroci battaglie nell’area delle strade Zelenaya e Alexandra Kolpakova, le forze armate ucraine stanno cercando di contrattaccare. Nell’area impianto AZOM si registrano battaglie di strada posizionali.

Nell’area di Bachmut si registrano combattimenti. Il fronte continua a muoversi nella parte occidentale della città. I combattimenti di strada sono in corso nel centro della città lungo le vie Nezavisimost’, Mira, Bakhmutskaya e Bazarnaya. A sud-ovest di Bachmut, pesanti combattimenti si registrano lungo le vie Korsunsky, Kommunalnaya e Krylova.

L’esercito russo sta avanzando nelle direzioni Limansky e Donetsk secondo le fonti del ministero russo della Difesa. Nella direzione Krasno-Limansky, durante l’offensiva, gli attacchi aerei e gli attacchi di artiglieria del gruppo di truppe “Centro”, le forze armate ucraine sono state sconfitte nelle aree dell’insediamento Nevsky e Chervonaya Dibrova.

Nella direzione di Donetsk, a seguito delle azioni attive delle unità e del fuoco di artiglieria del gruppo di truppe “meridionale” secondo il ministero per la Difesa si contano fino a 240 morti tra le fila ucraine.

Nella direzione di Kupyansk, attacchi aerei e di artiglieria del gruppo di truppe “occidentali” hanno colpito le forze delle forze armate ucraine nelle aree dell’insediamento. Molchanovo, Sinkovka e Berestovoe, regione di Kharkiv.

Nelle direzioni sud-Donetsk e Zaporozhizhia, gli attacchi aerei e di artiglieria del gruppo di forze Vostok hanno colpito le forze armate ucraine nelle aree dell’insediamento. Novomikhailovka e Ugledar.

Nella direzione di Kherson, fino a 18 soldati delle forze armate ucraine sono stati uccisi e 5 veicoli sono stati distrutti.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here
Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/