Tagiki arruolavano per iSIS in Egitto

96

TAJIKISTAN – Dushanbe. 06/11/14. Secondo la testata Asia Plus, quattro cittadini tagiki detenuti in Egitto nel mese di settembre sono stati accusati di avere legami con il gruppo militante dello Stato islamico.

La testata cita Radio Liberty. I funzionari dell’ambasciata taiga al Cairo ha detto RFE / RL , il 5 novembre che i quattro uomini tagiki, i cui nomi non sono stati divulgati, sono stati arrestati nei pressi delle Piramidi di Giza il 19 settembre. Gli investigatori sostengono i tagiki stavano cercando di reclutare combattenti per Stato islamico tra i turisti che visitano il sito storico, hanno riferito i funzionari dell’ambasciata. La polizia ha detto che dopo aver perquisito il veicolo ha trovato un coltellino, una divisa militare, materiali stampati per il reclutamento di persone, obiettivo unirsi al gruppo militante. Gli uomini arrestati hanno negato le accuse. I funzionari dell’ambasciata hanno detto che stanno seguendo la situazione e sperano che gli uomini verranno rilasciati. Le autorità del Tagikistan hanno detto che circa 200 cittadini tagiki hanno combattuto insieme ad altri militanti contro le forze governative in Siria e in Iraq.