SVEZIA. L’Intelligence lancia l’allarme sulla minaccia jihadista

186

I servizi segreti svedesi lanciano l’allarme: la Svezia è oggetto delle attenzioni indesiderate degli estremisti islamici dopo una serie di incidenti tra cui il rogo del Corano.

«I recenti sviluppi con minacce mirate alla Svezia e agli interessi svedesi sono seri e incidono sulla sicurezza della Svezia», ha affermato in una nota il servizio di sicurezza svedese Sapo, ripresa da Reuters.

«Gli sviluppi indicano che la Svezia è ritenuta maggiormente al centro dell’attenzione rispetto al passato per gli estremisti islamici violenti a livello globale». La Svezia e la vicina Finlandia lo scorso anno hanno chiesto di aderire alla Nato, in seguito all’invasione russa dell’Ucraina.

Il processo di adesione è stato frenato dalla Turchia, secondo cui i due paesi nordici, in primis la Svezia, non stanno facendo abbastanza per combattere il terrorismo. Il rogo del Corano da parte di un politico di estrema destra fuori dall’ambasciata turca il mese scorso ha fatto aumentare le tensioni.

Migliaia di afghani sono scesi in piazza per protestare dopo le azioni di Rasmus Palundan, che hanno provocato rabbia anche in altre parti del mondo musulmano. La polizia di Stoccolma ha dichiarato mercoledì scorso di aver respinto altre richieste di manifestazioni davanti all’ambasciata turca. I recenti sviluppi hanno significato che la sicurezza pubblica non poteva essere garantita, ha detto il portavoce Ola Osterling; «Possiamo anche dire che bruciare il Corano ha ripercussioni su larga scala per la società svedese; all’estero, in Svezia e per gli svedesi all’estero», ha poi detto.

La Turchia ha anche condannato fermamente una protesta in cui un’effigie del presidente Tayyip Erdogan è stata impiccata a Stoccolma dai manifestanti. La Svezia ha avvertito i suoi cittadini in Turchia di evitare assembramenti e manifestazioni.

Sapo ha affermato di non aver alzato la sua valutazione formale del livello di minaccia contro il Paese, che è a 3 su una scala fino a 5, equivalente a “elevato”.

«Il livello di minaccia terroristica si basa su una valutazione a lungo termine, il che significa che se gli sviluppi continuano per un certo periodo, il livello di minaccia potrebbe aumentare», ha affermato Sapo.

Tommaso Dal Passo

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/