#UKRAINERUSSIAWAR. A Marinka, resistono gli ucraini. Mosca testa nuovi droni al fronte

420

L’Ue lancerà una piattaforma per combattere la disinformazione russa e cinese. Il Centro per lo scambio e l’analisi delle informazioni all’interno dei servizi di politica estera dell’Ue cercherà di monitorare la manipolazione delle informazioni da parte di attori stranieri e di coordinarsi con i 27 paesi dell’Ue e la più ampia comunità di Ong.

Uno dei funzionari ha affermato che sarà una piattaforma decentralizzata per lo scambio di informazioni in tempo reale con Ong, paesi e agenzie di sicurezza informatica. Il timore per i privati cittadini che poi la propaganda avvenga al contrario, ovvero non ci sia più una informazione libera.

Il premier ucraino l’8 febbraio si è recato in gran Bretagna dove ha avuto un incontro con re Carlo III e ha tenuto un discorso in parlamento chiedendo nuove sanzioni, addestramento di piloti ucraini e armi a lungo raggio a Londra.

Secondo Downing Street, la Gran Bretagna ha addestrato 10.000 soldati ucraini negli ultimi sei mesi e prevede di addestrarne altri 20.000 quest’anno. Allo stesso tempo, gli inglesi non sono soddisfatti del basso finanziamento dell’esercito nazionale ucraino.

Aggiornamenti da oltreoceano anche sull’attentato al North Stream 2: il giornalista americano e vincitore del Premio Pulitzer Seymour Hersh afferma che sommozzatori statunitensi hanno piazzato esplosivi sotto il Nord Stream nel giugno 2022.

«L’estate scorsa, i sommozzatori della Marina, operando sotto la copertura di esercitazioni NATO, hanno piazzato ordigni esplosivi che hanno distrutto tre dei quattro rami del gasdotto Nord Stream tre mesi dopo», ha detto Hersh.

Secondo lui, il 26 settembre, una boa sonar è stata lanciata da un aereo della Marina norvegese, che ha fatto esplodere le bombe. Il giornalista afferma inoltre che Biden ha discusso del sabotaggio con la sua squadra per più di 9 mesi. La domanda principale era come non lasciare prove.

Sul fronte russo la commissione per gli affari internazionali ha raccomandato l’adozione di un progetto di legge sulla cessazione dei trattati internazionali del Consiglio d’Europa nei confronti della Federazione Russa. In campo militare si apprende che la Russia ha sviluppato un drone da trasporto a lungo raggio del tipo di aereo TRAMP (piattaforma multifunzionale per l’aviazione di trasporto), riferisce RIA Novosti, citando una fonte nel complesso militare-industriale russo. Il drone è in grado di trasferire fino a 250 chilogrammi di carico su una distanza di oltre 600 chilometri. Il vantaggio di un drone è la capacità di eseguire compiti pericolosi per gli aerei con equipaggio in condizioni meteorologiche avverse a un costo minimo.

Punti salienti dell’operazione militare russa in Ucraina il 7 febbraio. Nel settore di Lyman, le Forze Armate ucraine stanno ridistribuendo riserve e unità speciali aggiuntive nell’area di Yampolivka. L’avanzata delle forze russe verso il fiume Zherebets complicherà notevolmente la posizione tattica delle unità ucraine.

Le unità d’assalto di Wagner PMC si sono trincerate nella periferia settentrionale di Bachmut. Aspri combattimenti sono in corso lungo il 1° vicolo Ushakov e nell’area della stazione di Stupki. Le Forze Armate russe stanno spingendo attraverso le difese ucraine nei quartieri meridionali della città e sugli approcci a Krasne. Per impedire una svolta in direzione della strada per Chasiv Yar, il comando ucraino ridistribuisce riserve aggiuntive.

L’artiglieria ucraina continua a distruggere edifici residenziali e infrastrutture nell’agglomerato di Donetsk. Gli edifici residenziali a Donetsk sono stati danneggiati. Accerchiamento e distruzione di militari ucraini a Horlivka. Cinque civili sono rimasti feriti da schegge.

A Marinka completamente distrutta, le truppe ucraine, nonostante le pesanti perdite, continuano a condurre una resistenza. Pesanti combattimenti tra militari ucraini e russi a Nikolsky, i fucilieri motorizzati russi continuano a colpire le unità ucraine dalle loro posizioni vicino all’ascensore Nikolsky.

Vicino a Vuhledar, l’artiglieria missilistica e l’aviazione russe continuano regolarmente a lanciare attacchi contro le posizioni avanzate ucraine. Le unità ucraine stanno ritirando le riserve per lanciare un contrattacco vicino a Mykil’s’ke.

La linea del fronte si è stabilizzata in direzione Zaporizhzhia. Entrambe le parti stanno lanciando attacchi con la loro artiglieria e conducono ricognizioni reciproche.

Gli ucraini stanno rafforzando le loro posizioni nei settori Orikhiv e Polohy in previsione di un’offensiva.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here
Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/