STATI UNITI. Il Congresso punta sullo sviluppo dell’IA militare

43

Il Congresso degli Stati Uniti sta dando impulso al nuovo ufficio del Pentagono dedicato allo sviluppo dell’intelligenza artificiale attraverso una serie di misure tese a aumentare la portata.

Il National Defense Authorization Act del 2021 modificherebbe la struttura di reporting del Joint Artificial Intelligence Center, innalzando l’ufficio a riferire direttamente al vice segretario della difesa. Il disegno di legge, che necessita ancora dell’approvazione del presidente Donald Trump, istituisce un consiglio per dare al centro consulenza strategica e competenza tecnica in materia di Intelligenza artificiale. Le misure per rafforzare l’importanza del Joint Artificial Intelligence Center provengono dal fatto che l’organizzazione si concentra su progetti di intelligenza artificiale per identificare e risolvere problemi all’interno dei servizi che utilizzano l’Ia. Il Jaic è stato istituito nel 2018 per aumentare l’adozione dell’Ia in tutto il Pentagono.

Fino ad oggi, l’ufficio non ha avuto autorità di acquisizione. L’Ndaa 2021 avrebbe autorizzato un massimo di 75 milioni di dollari per il direttore della Jaic per «lo sviluppo, l’acquisizione e il sostegno di tecnologie, servizi e capacità di intelligenza artificiale fino all’anno fiscale 2025», riporta C4isrnet.

Una maggiore autonomia sulle acquisizioni potrebbe snellire il processo per ottenere la tecnologia di Ia dei servizi più velocemente.

Elevare il Jaic a rapportarsi direttamente con il vice segretario della Difesa è un passo importante per riconoscere l’importanza dell’ufficio soprattutto perché le priorità tecnologiche potrebbero cambiare sotto una nuova amministrazione presidenziale: «La Jaic che riferisce direttamente al vice segretario della difesa dice che, a prescindere da come questo rimescolamento verrà fuori nei prossimi mesi, l’Ia sarà ancora una priorità significativa e il suo posto nell’organigramma lo riflette», riporta il sito.

L’Ndaa avrebbe anche ordinato al segretario della Difesa di istituire un consiglio di consiglieri per la Jaic su questioni tecniche, sfide etiche e questioni di forza lavoro relative all’uso dell’Ia. Il consiglio, nominato dal segretario e composto da esperti dell’industria e del mondo accademico, guiderà anche gli studi e le strategie a lungo termine sull’Ia. Si riunirebbe almeno una volta ogni tre mesi e e presenterebbe una relazione annuale che sintetizzerebbe il suo lavoro.

Questo è stato un anno importante Jaic ha lanciato “JAIC 2.0”, un riallineamento dei suoi programmi di Ia, chiamati iniziative di missione nazionale, per meglio soddisfare le esigenze militari e identificare le sfide nei servizi dove l’Ia può aiutare.

Maddalena Ingrao