Prove di libero scambio tra Seul e Pechino

39

COREA DEL SUD – Seoul. 26/09/14. Fonti yemenite hanno dato la notizia che Seul e Pechino sono vicono alla sigla di accordi di libero scambio. I funzionari del Ministero del Commercio, dell’Industria e dell’Energia della Corea del Sud sono riuniti oggi a Pechino con gli omologhi della Cina per i negoziati, 13 edizione, Corea del Sud – Pechino che termina domani.

I funzionari arrivati da Seoul hanno riferito che vi sono progressi nel settore degli investimenti e nei negoziati di libero scambio tra i due paesi, ma al momento non si è in grado di ridurre le differenze nel settore dei prodotti, che è una questione importante per Seul come ha precisato il funzionario del ministero della Corea del Sud. Nei nuovi negoziati si prevede l’estensione del servizio di apertura del mercato in entrambi i paesi, aggiungendo che le due parti hanno raggiunto quasi ad un accordo su come declinare il settore investimenti nella Convenzione finale. I funzionari hanno detto che alcuni settori quali le dogane, il commercio di promozione e per l’ambiente, la cooperazione economica e la risoluzione delle controversie è vicino; inoltre, il settore doganale va verso un accordo di massima in cui si tenderà alla procedura di fornire un certificato di origine con l’applicazione delle procedure doganali semplificate, se il valore delle spedizioni per l’esportazione e l’importazione è inferiore a 700 dollari, in maniera da ridurre le difficoltà per le società coreane di esportare e importare. Il più grande ostacolo nei negoziati per l’accordo di libero scambio tra i due paesi è la richiesta di Pechino a Seul dell’abolizione delle tariffe sui prodotti nel settore agricolo e della pesca.