MESSICO. 150 anni di diplomazia: bilancio e prospettive per le relazioni con l’Italia

112

A conclusione del 2023, presso la sede dell’Ambasciata del Messico in Italia, l’ambasciatore del Messico, Carlos García de Alba, ha tirato le somme di questo anno ricchissimo per gli obiettivi raggiunti nelle relazioni tra Messico e Italia e ha introdotto le numerose novità per il 2024, tra l’altro anno del 150° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Messico e Italia.

Il 2023 è stano un anno pieno di iniziative, come quella dei consolati mobili, tre casi in Italia, per Firenze, Napoli e Trieste, che permette alla comunità messicana in Italia, di circa 8.000 persone, di godere in maniera più prossima dei servizi consolari, come certificati di nascita e passaporti. Un altro caso di consolato mobile è avvenuto anche per Malta, dato che l’Ambasciata del Messico in Italia ha competenza anche per Albania, Malta e San Marino, a cui hanno donato anche una scultura. Nel 2024 si avvieranno altri servizi di questi tipo, sempre incorniciati in eventi culturali che rendono olistica l’esperienza del consolato mobile, come a Bari, o ancora a Tirana, dove si celebreranno i 50 anni di relazioni diplomatiche Messico-Albania. 

L’Ambasciatore ha tenuto a sottolineare anche l’ottimo lavoro svolto dal Consolato generale messicano in Italia a Milano, l’unico di quel tipo in tutta Europa. Il 15 settembre 2023 si è anche celebrate la Giornata dell’Indipendenza messicana, con un’ampia partecipazione delle cariche politiche italiane nazionali e regionali, durante la quale una banda di cornamuse ha ricordato i cosiddetti “eroi irlandesi” del Battaglione di San Patrizio, tra i quali in realtà vi erano anche in misura minore cattolici tedeschi, austriaci, polacchi e italiani, che nella guerra tra Messico e Stati Uniti del 1846-48 si schierarono in guerra in corso con il Messico. Per il 2024 probabilmente la celebrazione avverrà il 13 settembre. Anche la cerimonia de El dia de los muertos, tipica della tradizione messicana, è stata un successo in Italia, quando la sfilata ha pervaso le vie di Roma alla presenza di una moltitudine di persone a contemplare i costumi, i colori e il rito unico della tradizione preispanica del ricordo dei defunti, annunciando già che questo esercizio di diplomazia pubblica sarà da rifare nel 2024 con una sorpresa artistica. Altre iniziative di questo tipo si sono volte anche in altre città italiane, e in generale la conoscenza e l’ammirazione di questa celebrazione si sta espandendo in tutto il mondo. 

Oltre la cultura, anche tanti traguardi con effetti per le economie dei due paesi sono stati raggiunti: il primo volo diretto tra Città del Messico e Roma dal 25 marzo 2023 con frequenze settimanali da 5 a 7 e per le quali l’Ambasciatore punta a cadenze più frequenti, fino a due al giorno per il 2024. I voli diretti, come quello già presente da più tempo tra Milano e Cancún, portano con sé un flusso importante di turisti da una e dall’altra parte. Parallelamente è stata costituita la Camera di Commercio Italia-Messico nel maggio 2023, prima semplice Associazione Economica con 9 soci fondatori e oggi vera e propria Camera di Commercio con il numero dei soci che ora cresce in maniera impressionante sfiorando i 100 associati. Negli ultimi tre anni, poi, 12 Governatori degli stati messicani sono venuti in Italia a pubblicizzare le loro realtà e permettere così un avvicinamento sempre più indispensabile. Ciò anche alla luce del fatto che i dati parlano da soli: il Messico è il secondo partner per l’Italia in tutto il continente americano, Brasile, Cile ed Argentina uniti fanno meno che il solo Messico, e 14 regioni italiane hanno importanti investimenti in Messico, soprattutto in campo agricolo, ma anche nel turismo; mentre un nuovo versante è rappresentato dai cantieri di yacht di lusso. 

Dall’economia si passa anche all’istruzione, volano per lo sviluppo e la crescita dei paesi, che si arricchisce ancora di più con l’avvio di progetti di gemellaggio universitario, come è avvenuto per 26 università italiane e messicane all’avanguardia, che hanno dato il via ad accordi per 13 sistemi di gemellaggio. Non da ultimo, in risposta agli effetti della società contemporanea e con la necessità di rendere sempre più vicina l’Ambasciata alla sua comunità presente in Italia, è stato creato uno sportello virtuale di salute mentale, sul sito dell’Ambasciata del Messico in Italia, che permette agli utenti che lo consultano di trovare l’istituto specializzato più vicino territorialmente che si occupa del problema e del disagio psichico che stanno vivendo. La particolarità riscontrata è stata che anche tanti francesi, statunitensi e italiani ne fruiscono, rendendo quindi chiaro come i servizi offerti dalle rappresentanze diplomatiche di alcuni paesi siano ben compenetrati nel tessuto del paese ospitante e spingano per una condivisione delle attività e di buone pratiche. L’Ambasciatore ha ricordato anche il gruppo parlamentare di amicizia fra i due Paesi, con le visite incrociate di senatori. La bandiera del Messico è sventolata anche dalla nave scuola Cuauhtémoc nella sua visita al porto di Napoli, per la 9° volta giunta in Italia dal 1892.

In occasione del 150° anniversario delle relazioni diplomatiche Messico-Italia, il 2024 sarà un anno ancora più ricco di eventi, a cominciare dall’incontro dei consoli onorari nominati da Messico e Italia nell’uno e nell’altro paese, previsto a giugno a Genova. Particolarmente rilevante sarà anche la mostra degli strumenti messicani preispanici alle Scuderie del Quirinale. A seguire la Biennale del cinema di Venezia con il Messico come ospite d’onore. Sempre in ambito cultura, l’inaugurazione della Biblioteca dell’Ambasciata; l’incontro di messicanisti e italianisti; moneta commemorativa della Zecca d’Italia; il vertice dei rettori del sistema bilaterale delle Cattedre Messico. Inoltre, altro incontro significativo con i Rappresentanti della comunità messicana in Italia, avverrà in Ambasciata per parlare delle evoluzioni e sviluppi e condivideranno le loro esperienze. Sul versante economico è previsto una missione imprenditoriale che prenderà parte al Business Forum alla Farnesina. Infine, il 2024 sarà un anno elettorale per il Messico, visto le elezioni presidenziali a giugno e l’Ambasciatore ha spiegato che dal 2006 i messicani all’estero possono votare, con carta e previa registrazione. Da ultimo la presentazione del VochoCento itinerante, un autovettura allegorica della Fiat 500 e del VolksWagen, così da favorire la visibilità dei festeggiamenti per i 150 anni.

I rapporti tra i due paesi stanno diventando sempre più stretti, grazie anche all’azione instancabile dell’Ambasciata del Messico in Italia. Gli obiettivi raggiunti in questi anni sono uno stimolo ulteriore per produrre nuove interazioni e andare oltre la frontiera, che si muove parallelamente ai progetti intavolati nel corso degli anni. 

Paolo Romano e Marta Felici

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/