COREA DEL NORD. Riprendono i collegamenti ferroviari con la Cina

229

La Corea del Nord e la Cina hanno recentemente accettato di riprendere il servizio ferroviario internazionale, sospeso a seguito della pandemia Covid-19. Stando a Daily NK , le due parti hanno anche concordato un piano per permettere ai turisti cinesi di entrare in alcune zone della Corea del Nord su base limitata.

Le autorità nordcoreane e cinesi avrebbero quindi recentemente accettato di riprendere il servizio ferroviario internazionale a partire dal 30 novembre, e che «insieme al servizio ferroviario, hanno anche accettato per la Corea del Nord di accettare i turisti cinesi», riporta Daily NK.

La Corea del Nord ha sospeso il servizio ferroviario internazionale e ha smesso di ammettere gli stranieri a gennaio per impedire contagi da Covid-19 nel Paese. La notizia suggerisce che i negoziati dietro le quinte per la ripresa del servizio ferroviario e del turismo hanno portato ad almeno qualche accordo tra le due parti. «L’accordo per il riavvio del servizio ferroviario è stato proposto per la prima volta dalla Cina (…) È un espediente per aiutare la Corea del Nord senza che la Cina debba dare fondi statali».

La Cina sta cercando di aiutare la Corea del Nord attraverso il turismo del settore privato perché Pechino deve evitare di “sostenere ufficialmente” il Paese a causa delle sanzioni dell’Onu. La mossa potrebbe anche essere finalizzata a rafforzare le buone relazioni della Cina con la Corea del Nord. Con le forti tensioni tra Cina e Stati Uniti per il commercio, Pechino sembra lavorare attivamente per migliorare le sue relazioni con Pyongyang per usare la Corea del Nord come leva.

Infatti, la Corea del Nord e la Cina hanno iniziato a migliorare i legami bilaterali sottolineando l'”alleanza di sangue” formatasi durante la guerra di Corea.

Il Rodong Sinmun ha riferito che il leader nordcoreano Kim Jong Un ha celebrato l’anniversario della partecipazione della Cina alla guerra di Corea visitando il Cimitero dei martiri dei volontari del popolo cinese e deponendo fiori sulla tomba del figlio maggiore di Mao Zedong, ucciso nel conflitto. In un discorso tenuto nella Sala Grande del Popolo a Pechino, il presidente cinese Xi Jinping ha celebrato il settantesimo anniversario della «guerra per resistere all’aggressione degli Stati Uniti e aiutare la Corea», affermando che il governo cinese ha preso la «storica decisione» di entrare nel conflitto sulla base di una richiesta del governo e del partito al potere della Corea del Nord, e che la partecipazione cinese è stata una «giusta azione».

La ripresa del servizio ferroviario e del turismo potrebbe segnalare un miglioramento delle relazioni e un commercio più attivo tra i due Paesi. A causa dei continui timori per Covid-19 le due parti stanno discutendo un piano per aumentare gradualmente il numero di turisti piuttosto che riaprire completamente il turismo fin dall’inizio.

Maddalena Ingrao