Yemen: spariscono donne e bambini

119

YEMEN – Sanaa. Continuano a sparire nel nulla le ragazze yemenite. L’età media va dai 14 ai 27 anni. I motivi dei rapimenti sono essenzialmente quattro: fughe d’amore, cattivi rapporti familiari, tratta degli seri umani e/o espianto di organi, prostituzione.

Dall’inizio dell’anno ad oggi riferisce lo yemenobserver sono 62 i casi di sparizioni, e dietro a questi ce ne sono molti altri non denunciati per motivi culturali e di vergogna, disonore familiare.

Secondo le autorità locali dalla capitale Sanaa ai villaggi più remoti durante i primi sei mesi di quest’anno i casi di sparizione sono 62 in tutte le province, con l’eccezione della provincia di Jauf. A Hodeida si registrato 18 casi segnalati, Taiz con 17 casi, il Segretariato Sociale con 15 casi e Aden con 14. A Marib, Shabwa, Sada e Lahj vi è stato un caso per ogni provincia. Queste ultime tre in particolar modo sono le province che sono dominate con tradizioni tribali severe, dove questi casi sono raramente denunciati e alcune famiglie preferiscono uccidere le ragazze la cui scomparsa è dovuta alla fuga d’amore, piuttosto che rendere la loro situazione nota alla legge.

Il problema in Yemen è che le percosse pubbliche verso le donne non sono inusuali, e questo trae in inganno la gente che anche quando nota un uomo che maltratta una donna molto difficilmente interviene. Le donne poi sono rigorosamente coperte e vestite in maniera uguale difficile dunque stabilire se l’uomo che le accompagna è un rapitore o un familiare.

Non solo sono in aumento le bande di pedofili scaccia di bambini per i propri piaceri. Di solito girano in bande da tre persone e cerca di adescare i bambini dando loro dei soldi e se questi sono soli una volta che si avvicinano per prendere i soldi vengono rapiti.