Scontri ad Afgoye. Somalia

118

SOMALIA – Mogadiscio 16/02/2016. Almeno 10 persone sono rimaste uccise negli scontri tra unità dell’esercito somalo e militanti di al-Shabaab nel sud della Somalia.

Secondo quanto riporta Anadolu, lo scontro ha avuto luogo nella notte deo 15 febbraio quando un gruppo di mujahedin di al-Shabaab hanno attaccato le truppe somale nella città di Afgooye (in basso). Gli scontri sono durati per circa tre ore durante le quali le due parti hanno utilizzato anche armi pesanti. Una fonte della sicurezza somala ha poi aggiunto all’agenzia turca che la mattina del 16 febbraio, le forze governative hanno risposto all’attacco; il contrattacco ha causato la morte di 10 soldati e il ferimento di molti altri. Al-Shabaab, che è considerato un’organizzazione terroristica e ha giurato fedeltà ad al-Qaeda, ha rivendicato la responsabilità per l’attacco postando una sua rivendicazione su SomaliMeMo, un sito web ritenuto vicino al gruppo militante. Secondo il sito web, al Shabaab ha preso il controllo della città di Afgooye verso la mezzanotte ma si è ritirata poche ore dopo. SomaliMeMo riporta anche che l’attacco era pianificato e aveva come obiettivi dei siti militari del governo; inoltre i combattenti di al-Shabaab hanno sequestrato due veicoli militari e ucciso diversi soldati senza specificarne il numero, prosegue la descrizione degli eventi sul sito somalo. Radio Andalus riporta infine che sarebbero starti uccisi alti gradi militari e notabili civili. Pesanti combattimenti si sono verificati anche nella base situata al Parco Olimpico, nella mattinata, prima che i mujahidin si ritirassero da Afgoye.