Costanza: via per le merci kazake

71

ROMANIA – Bucarest 27/01/2015. La Romania ha proposto al Kazakhstan a considerare l’uso dei terminali del porto di Costanza sul Mar Nero.

Lo ha annunciato il ministero degli Esteri kazako in un comunicato il 27 gennaio. «L’ambasciatore kazako in Romania Daulet Batrashev ha incontrato il presidente della Camera di Commercio e Industria della Romania Mihai Daraban a Bucarest», si legge nel comunicato. «Le parti hanno discusso le prospettive di sviluppo delle relazioni commerciali, economiche tra Kazakistan e Romania, nonché attraverso le camere di commercio e dell’industria dei due paesi». I colloqui hanno riguardato l’economia del Kazakhstan e della Romania, nonché le regioni europee dell’Asia centrale e orientale, sottolineando il significativo, ma insoddisfacente livello delle relazioni economiche bilaterali. In particolare, lo sviluppo dovrebbe avvenire nei settori del turismo, dell’agricoltura, edilizia, delle zona di transito, del trasporto che porterebbe un aumento del volume del fatturato del commercio tra il Kazakhstan e la Romania. «Daraban ha espresso l’interesse a rafforzare e migliorare i contatti bilaterali tra Kazakhstan e Romania» si legge nella dichiarazione, «La Camera di Commercio e Industria di Romania comprende circa 630.000 membri (…) rappresenta aziende di medie e grandi dimensioni del Paese, inoltre, ha proposto di considerare la possibilità per il Kazakhstan di utilizzare i terminali del porto di Constanza (terminal di merci, olio e grano, foto d’apertura)». Dopo i colloqui, un gruppo di imprenditori dei due paesi hanno concordato la visita del presidente della camera di Commercio e Industria del Kazakhstan, Sabyr Esimbekov a Bucarest per un forum economico rumeno-kazako a Bucarest.