LIBRI. La vendetta VEV dell’innamorato tradito

59

Leonardo, Leo per gli amici, è Il protagonista del nuovo e irriverente romanzo di Francesco Muzzopappa, edito da Fazi, Dente per Dente

Ambientato a Varese, Leo lavora da tre anni al Mu.Co (Museo d’arte Contemporanea), dove, a detta dei critici, sono esposte le peggiori opere dei più grandi artisti contemporanei, da Wharol a Dalì passando per Picasso.

Con sarcasmo e molta ironia l’autore si prende gioco della solennità dell’arte contemporanea, dove spesso l’incomprensibile si traveste di falsa meraviglia creativa.

Leo non ha due dita, precisamente l’anulare e il mignolo a seguito di un incidente su una pista di go-kart , è fidanzato e follemente innamorato di Andrea, una ragazza dal fisico da Pin up, molto cattolica, osservante e praticante e non può fare sesso con lei  perché ha scelto di rispettare, in virtù del cristallino sentimento nei suoi confronti, la scelta della sua dolce metà. A tempo perso si dedica al suo blog di auto e motori, la sua vera passione.

A completare il quadro si inseriscono un pappagallo di nome Loreto che lo apostrofa ogni volta “ottodita” e gli ricorda la sua infanzia da emarginato, i genitori di Andrea, dannatamente borghesi e privi di qualsiasi forma di empatia nei suoi confronti e nei confronti dell’alter, inteso come altro e come portatore di diversità. Un personaggio chiave, la spalla perfetta, è il suo amico Ivan, un ragazzo legato a quell’idea romantica e bellicosa della sinistra combattente, dove il contrario rimane il baluardo del debole per rivendicare qualsiasi tipo di diritto nei confronti di un’autorità prevaricatrice che, nella sua accezione più ampia, riveste sempre un ruolo negativo.

Questo è il mondo di Leo, che va in frantumi il giorno stesso in cui decide di farle la sua proposta di matrimonio a sorpresa. Intrufolatosi in casa di lei con in mano l’anello che avrebbe dovuto suggellare il loro sacro sentimento, insospettito da rumori provenienti dalla camera da letto, sale e come uno spettatore inconsapevole di un grottesco film porno scopre Lei, Andrea, la ragazza che aveva scelto di rinunciare al sesso, nuda e in una posizione altamente compromettente con il vicino di casa, un modello, simbolo iconico e patinato della banale perfezione.

Dopo un periodo di scoramento e depressione, dove il protagonista sperimenta la somatizzazione del disagio, un sentimento su tutti prende il sopravvento e la mente del giovane Leo decide di mettere in atto il suo piano catartico: Il VEV.

Il VEV, acronimo di “virile e vendicativo” consiste nell’infrangere, attraverso azioni denigratorie e vendicative nei confronti di “quella”, nominativo di Andrea dopo il fattaccio, tutti e dieci i comandamenti, che gli erano stati rigorosamente imposti come codice etico e comportamentale.

E così per Leo la vendetta diventa un piatto emotivo e creativo bollente dove tutti gli ingredienti concorrono per dare vita a situazioni comiche ma ipoteticamente reali. Il perdente prova a vincere nonostante i problemi e non in assenza di essi.

Ogni comandamento infranto è l’occasione per l’autore per dare ritmo e volume al romanzo. Le parole scaturiscono fluide dalla penna di Muzzopappa creando immagini liquide e continue. 

Ogni personaggio, sia fisicamente che caratterialmente, è ben delineato risultando completo e articolato; al contempo i dialoghi interiori del personaggio creano una “liaison” empatica con il lettore riducendone la distanza.

Stupisce la dimestichezza che l’autore ha con la leggerezza e l’idea comica del tragico.

La rapidità degli eventi e la fantasia con la quale essi si intrecciano concorrono a dare equilibrio ad un romanzo che si legge con avida curiosità.

Ringrazio Francesco Muzzopappa per avermi regalato un momento di profonda leggerezza e un sorriso ironico che mi ha accompagnato durante tutta la lettura del testo.

Simone Lentini 

Dente per dente
Francesco Muzzopappa

Editore: Fazi
Collana: Le meraviglie
Anno edizione: 2017
Pagine: 218 p., Brossura
EAN: 9788893251358