KAZAKHSTAN. Accordo di trasporto tra Kazakhstan e Iran

108

di Lucia Giannini KAZAKHSTAN – Astana 24/12/2016. Iran e Kazakhstan hanno firmato un accordo per la costituzione di una società di trasporti comune che potrebbe portare alla creazione di un nuovo corridoio di trasporto che collega i porti meridionali dell’Iran alle parti superiori dell’Asia centrale, e forse anche la Russia e la Cina. Secondo Press Tv, l’accordo è stato firmato tra l’Iran Shipping Line, Irisl, e la kazaka Ktz Express, collegata alle ferrovie statali kazake; l’accordo è stato firmato a margine di una visita di Stato del presidente iraniano Hassan Rouhani in Kazakistan.

L’accordo ha lo scopo di facilitare il trasporto marittimo nel Mar Caspio, la cooperazione tra l’Iran e Kazakhstan nei porti e nei terminal, e per collegare i porti meridionali dell’Iran verso il Kazakistan e gli altri paesi dell’Asia centrale, riporta l’Irna.

Sarà incrementata la cooperazione tra Teheran e Astana sulla costruzione dei terminali portuali, nonché investimenti reciproci nel settore delle infrastrutture portuali prosegue l’Irna; poiché Teheran sta già lavorando ad un simile progetto di trasporto multi-modale che ha origine in Russia e finisce in India.

Il corridoio di trasporto Nord-Sud prevede percorsi navali, ferroviari e stradali e ha lo scopo di aumentare la connettività tra grandi città come Mosca, Astrakhan, Baku, Teheran, Bandar Abbas e Mumbai.