EGITTO. AIDA, l’opera sostenibile 

167

Grande successo per la conferenza stampa per l’opera Aida si è tenuta in Egitto presso il Nile Ritz-Carlton Hotel, Tahrir, sulle rive del Nilo. La conferenza ha rivelato i dettagli delle presentazioni di Aida che si terranno il 26 e 28 ottobre presso il Tempio della regina Hatshepsut a Luxor e ha risposto a tutte le domande dei media e degli uomini del turismo, in presenza anche di corrispondenti e fotografi di istituti di stampa ed agenzie di stampa locali ed internazionali.

Alla conferenza stampa ha partecipato un gruppo di politici, economisti, uomini di turismo e arte, in particolare il ministro Hisham Zaazou, ex ministro del turismo, MP Amr Sedky, il presidente della commissione per il turismo e l’aviazione nella Camera dei rappresentanti, il consigliere Adel Abdel Baqi, il ministro dello sviluppo amministrativo, l’uomo d’affari Amr Gomaa, l’artista Nihal Anbar e con la partecipazione speciale dello star dell’opera, il belga di origine italiana Michael Spadaccini, che interpreta il ruolo dell’eroe egiziano Radames, e che visita l’Egitto per la prima volta.

Nevine Wassif, direttrice esecutiva dell’Opera Aida, ha iniziato la conferenza stampa rivelando i dettagli dell’opera Aida, dicendo che le prenotazioni per i due spettacoli del 26 e 28 ottobre si sono concluse completamente, senza influenzare la continuazione delle campagne promozionali all’estero, sottolineando che una performance si potrebbe organizzata il 24 ottobre, alla luce dell’elevata affluenza degli appassionati dell’opera per vedere lo spettacolo straordinario a Luxor.

Wassif ha sottolineato che “Aida – Luxor” è un passo pionieristico verso il turismo sostenibile, ed è preparato secondo una visione determinata al fine di rendere “Opera Aida” un evento annuale nell’agenda del turismo globale, che attira l’attenzione dei media e dei mercati del turismo globale, attraendo milioni di appassionati di arte, musica e storia, in modo che Opera Aida diventi come piattaforma permanente per l’arte e la cultura.

“Il pubblico target a partecipare agli spettacoli a Luxor, è di un segmento distinto secondo gli standard del turismo, che rappresenta un impulso positivo per stimolare il settore del turismo in Egitto e per aumentare i tassi di crescita, aumentando il flusso turistico in particolare nel sud dell’Egitto”, ha continuato Wassif.

Inoltre, wassif ha sottolineato che l’evento sarà presentato da circa 80 musicisti dell’accademia dell’orchestra (Lviv) Symphony in Ucraina, caratterizzato da una grande comunicazione con gli ascoltatori, guidata dal maestro ucraino Oksana Lenev, la prima donna presieduta all’opera Graz in Austria e dalla partecipazione di circa 70 musicisti al coro nazionale ucraino (Domka), per la regia teatrale tedesco Michael Sturm.

Wassif ha affermato che il ruolo della principessa etiope “Aida” sarà interpretato dalla star coreana Sae Kyung Rim, esperta nel presentare questo ruolo nei teatri di Corea, Giappone e Germania, mentre il ruolo del comandante dell’esercito egiziano Radames, è affidato al belga Michael Spadaccini, e il ruolo del “Re Amonassro” dell’Etiope sarà interpretato dall’artista greco Aris Argiris.

Wassif ha detto anche che “Opera Aida” sulla terra del tempio di Hatshepsut rappresenta un messaggio di pace trasmesso dall’Egitto a tutte le parti della terra.

Yasser Mustafa, capo di una delle compagnie turistiche nazionali a supporto dell’evento e rappresentante di molte compagnie coinvolte nella vendita e prenotazione all’estero, ha detto che la storia ha scelto “Opera Aida” come punto d’incontro delle civiltà, dove è iniziata con una storia egiziana, scritta dall’antico egiziano e decodificata l’egittologo francese Auguste Mariette, la cui musica è stata disegnata dal musicista italiano Giuseppe Verdi, aggiungendo che l’opera racconta la storia d’amore di Aida, prigioniera dell’Abissino, con il comandante dell’ esercito egiziano, Radames, cioè l’evento sin dall’inizio ha un carattere universale.

“Quest’anno siamo orgogliosi che ci siano 38 aziende turistiche coinvolte in questa organizzazione e vendita, questo è un risultato completo per il settore del turismo privato”, ha detto Mustafa, aggiungendo che “la particolarità degli spettacoli di quest’anno consiste nella presenza dell’opera nel suo luogo storico, sulla terra del tempio della regina Hatshepsut, e’ un evento eccezionale”.

Da parte sua, lo star belga Michael Spadaccini, che interpreterà il ruolo dell’eroe egiziano “Radames”, ha detto che è molto felice di visitare l’Egitto e trascorrere un giorno speciale nelle Piramidi di Giza, tra gli impressionanti monumenti della grande civiltà egizia.

Spadaccini ha dichiarato di essere orgoglioso del ruolo di Radames, sottolineando che l’esperienza di muovere sulla terra del tempio della regina Hatshepsut è un onore a cui aspira qualsiasi attore o cantante nell’opera. “È come l’immaginazione ed evoca sogni”, ha continuato Spadaccini.

Spadaccini ha dato il suo discorso, durante la conferenza stampa, in francese, invitando tutti i popoli francofoni a visitare l’Egitto ed andare a Luxor e assistere agli spettacoli speciali dell’opera Aida quest’anno e l’anno successivo.

Marwa Mohammed
Corrispondente dal Cairo